COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

Una Pasqua di desideri e di promesse

UNA PASQUA DI DESIDERI E DI PROMESSE

Così dice il Signore Dio: Ecco, io apro i vostri sepolcri, vi risuscito dalle vostre tombe, o popolo mio!
(Ezechiele 37)

Cari amici, la Pasqua del Signore è il tempo in cui si compie questa straordinaria promessa. È il tempo di ritrovare la speranza perduta. Un vento fresco primaverile scuote l’aria stantia del sepolcro in cui ci ha tenuti rinchiusi la pandemia, per rinnovare la nostra voglia di vivere!

In tempi particolarmente difficili come il nostro, pieno d’incertezze, mi sembra importante entrare in contatto con i nostri desideri più profondi e le paure più radicate, che in definitiva ci riconducono al desiderio perenne di vita e alla paura minacciosa della morte.

Viviamo ogni giorno di desideri e di speranze. Desideri piccoli o grandi, passeggeri o persistenti, personali o altruisti… Credo però che noi cristiani siamo chiamati a vivere soprattutto delle promesse che Dio ci fa. “Dio non realizza tutti i nostri desideri, bensì tutte le sue promesse”, dice il teologo Bonhoeffer.

La Pasqua è un passaggio da una esistenza vissuta prevalentemente sotto il segno dei desideri ad una esistenza illuminata dalle promesse di Dio. Anzi preferirei parlare di una promessa, al singolare. Mi pare che tutti viviamo di una promessa personale che Dio ci ha fatto quando ha stretto un’alleanza di amore con ciascuno e ciascuna di noi. Questa promessa nascosta nel nostro cuore corrisponde al “nome nuovo che nessuno conosce, se non colui che lo riceve” (Apocalisse 2,17) e che Dio dice di avere scritto sul palmo della Sua mano (Isaia 49,16).

Purtroppo questa “promessa personale” ci è spesso ignota, o senza contorni precisi, impigliati come siamo nelle maglie dei nostri desideri o per la scarsa attenzione alle mozioni del nostro spirito. La mia, mi pare assai chiara. Ricordo con precisione il momento, il luogo e le circostanze. Fu durante l’estate del 1977, a Londra, durante un’esperienza di studio e di lavoro. Mi trovavo allora in una situazione di travaglio interiore, assillato da dubbi e timori, se consacrare definitivamente la mia vita a Dio come missionario. Dentro di me risuonò questa promessa del Signore: “Qualsiasi cosa accada, Io sarò con te per dare senso alla tua vita!”. Lì, in un ristorante vicino a Westminster Bridge di Londra dove lavoravo in regime part-time con altri studenti, in quel giorno, forte di quella promessa, ho dato con gioia il mio SÌ definitivo al Signore. Questa “promessa di senso” ha orientato tutta la mia vita, dagli entusiasmi giovanili, al tempo della maturità apostolica e adesso della malattia della SLA.

Ecco il mio augurio pasquale: che la luce di Pasqua illumini le recondite profondità del nostro spirito, e in quel groviglio di desideri e di paure ci raggiunga con tutta la sua forza la promessa personale del Risorto: Eccomi, Io sono e cammino con te!

Cristo è risorto, sì è veramente risorto! Alleluia.

P. Manuel João Pereira Correia mcci
Castel D’Azzano (VR), 4 aprile 2021

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 04/04/2021 da in ITALIANO con tag .

  • 662.947 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 768 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stato una pubblicazione interna di condivisione sul carisma di Comboni. Assegnando questo nome al blog, ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e patrimonio carismatico.
Il sottotitolo Spiritualità e Missione vuole precisare l’obiettivo del blog: promuovere una spiritualità missionaria.

Combonianum was an internal publication of sharing on Comboni’s charism. By assigning this name to the blog, I wanted to revive this title, rich in history and charismatic heritage.
The subtitle
Spirituality and Mission wants to specify the goal of the blog: to promote a missionary spirituality.

Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
I miei interessi: tematiche missionarie, spiritualità (ho lavorato nella formazione) e temi biblici (ho fatto teologia biblica alla PUG di Roma)

I am a Comboni missionary with ALS. I opened and continue to curate this blog (through the eye pointer), animated by the desire to stay in touch with the life of the world and of the Church, and thus continue my small service to the mission.
My interests: missionary themes, spirituality (I was in charge of formation) and biblical themes (I studied biblical theology at the PUG in Rome)

Manuel João Pereira Correia combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: