COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

Ennesimo naufragio di migranti nel Mediterraneo

Nuova tragedia del mare. Sembra non possa aumentare il numero dei superstiti, che finora sono solo tre, mentre sembra destinato a salire il bilancio dei morti, per ora 21, tra quanti viaggiavano dalla Tunisia verso l’Europa su un’imbarcazione affondata al largo di Sidi Mansour. Triplicate le partenze

Fausta Speranza – Città del Vaticano
17 aprile 2017
http://www.vaticannews.va

E’ di almeno 21 morti – i cui corpi sono stati finora recuperati – il primo provvisorio bilancio del naufragio, avvenuto la sera del 16 aprile, di un’imbarcazione di migranti al largo di Sidi Mansour, in Tunisia. Sulla base delle informazioni iniziali, tutte le vittime provenivano dall’Africa subsahariana. Tunisi fa sapere che unità della Guardia costiera, in coordinamento con due pescherecci nella zona di mare interessata – e cioè a sud est della Tunisia – sono riuscite a soccorrere tre migranti: un uomo e due donne di Costa d’Avorio e Guinea.

Cordoglio e appello nella nota di Unhcr e Oim

L’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati e l’Organizzazione internazionale per le migrazioni assicurano di aver fatto il possibile, dalla notizia giunta ieri sera, per cercare altri eventuali superstiti. E poi, esprimendo cordoglio per l’ulteriore perdita di vite umane, le organizzazioni internazionali ribadiscono l’appello: è necessario potenziare ed espandere le operazioni di ricerca per contrastare i traffici e per assicurare soccorso in tutto il Mediterraneo centrale, dove – ricordano – circa 290 persone hanno perso la vita finora dall’inizio del 2021. “Questa tragica perdita di vite umane sottolinea ancora una volta la necessità di potenziare ed espandere le operazioni di ricerca e soccorso guidate dallo Stato in tutto il Mediterraneo centrale, dove circa 290 persone hanno perso la vita finora quest’anno”, affermano.

Secondo tragico naufragio in due mesi  

“La solidarietà in tutta la regione e il sostegno alle autorità nazionali nei loro sforzi per prevenire la morte e perseguire i trafficanti dovrebbero essere una priorità”, sottolineano le due organizzazioni ricordando che, prima dell’incidente di ieri, all’inizio di marzo altri 39 rifugiati e migranti erano morti al largo della costa vicino alla città tunisina di Sfax. “Unhcr e Oim continuano a monitorare da vicino gli sviluppi della situazione e ad essere pronti a collaborare con le autorità nazionali per assistere e sostenere i sopravvissuti e i familiari di coloro che sono scomparsi”, conclude la nota. Solo dalla Tunisia, finora quest’anno le partenze via mare verso l’Europa si sono più che triplicate rispetto allo stesso periodo del 2020. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 18/04/2021 da in Giustizia e Pace, ITALIANO con tag .

  • 681.592 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 774 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stato una pubblicazione interna di condivisione sul carisma di Comboni. Assegnando questo nome al blog, ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e patrimonio carismatico.
Il sottotitolo Spiritualità e Missione vuole precisare l’obiettivo del blog: promuovere una spiritualità missionaria.

Combonianum was an internal publication of sharing on Comboni’s charism. By assigning this name to the blog, I wanted to revive this title, rich in history and charismatic heritage.
The subtitle
Spirituality and Mission wants to specify the goal of the blog: to promote a missionary spirituality.

Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
I miei interessi: tematiche missionarie, spiritualità (ho lavorato nella formazione) e temi biblici (ho fatto teologia biblica alla PUG di Roma)

I am a Comboni missionary with ALS. I opened and continue to curate this blog (through the eye pointer), animated by the desire to stay in touch with the life of the world and of the Church, and thus continue my small service to the mission.
My interests: missionary themes, spirituality (I was in charge of formation) and biblical themes (I studied biblical theology at the PUG in Rome)

Manuel João Pereira Correia combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: