COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

–– Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA –– Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa A missionary look on the life of the world and the church –– VIDA y MISIÓN – VIE et MISSION – VIDA e MISSÃO ––

Archivi categoria: Bibbia

Lectio sul Vangelo di Luca – Cap. 19-21 Fausti (10)

Insieme alla parabola del samaritano e del Padre misericordioso, questo racconto dell’incontro tra Gesù e Zaccheo si può considerare “un Vangelo nel Vangelo”, nel senso che ne esplicita gli elementi fondamentali.

25/11/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Libro di Daniele – C. Doglio (1)

È un libro molto vario al proprio interno, ci sono delle pagine decisamente strane. Noi lo cataloghiamo insieme ai profeti maggiori: Isaia, Geremia, Ezechiele e Daniele, però effettivamente Daniele non è un profeta.

25/11/2019 · Lascia un commento

Introduzione ai Libri dei Maccabei

Il periodo della storia ebraica che va sotto il nome di maccabaico inizia verso il 168 a.C. con la fuga di Mattatia e figli nella campagna presso il loro paese d’origine, Modiin e di qui nel deserto di Giuda. I Maccabei, infatti, volevano respingere l’ellenizzazione imposta con le armi da Antioco IV Epifane (175-164 a.C.).

17/11/2019 · Lascia un commento

Ravasi, Quando il sacro fa i conti con la violenza

Un orizzonte cupo, segnato da conquiste e lotte, sembra essere il basso continuo della storia umana: la Bibbia non ignora questa realtà, fino al radicale rovesciamento operato da Cristo.

12/11/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Vangelo di Luca – Cap. 16-18 Fausti (9)

L’uomo è un amministratore ingiusto, perché si è fatto padrone di ciò che non è suo. Però ora conosce Dio: sa che tutto dona e perdona. Di conseguenza sa “che fare” anche lui: condonare ciò che in fondo non è suo.

11/11/2019 · Lascia un commento

Il libro della Sapienza – Introduzione

Mai accolto come Scrittura sacra dall’ebraismo, escluso dal canone delle chiese riformate, rimasto ai margini in quelle ortodosse; soltanto nel canone delle Scritture della chiesa cattolica questo libro continua ad essere letto.

11/11/2019 · Lascia un commento

La donna pozzo e sorgente d’acqua

In sintesi, nella Scrittura c’è acqua all’inizio e fiumi di acqua alla fine, e la donna è sorgente/pozzo di acqua viva. È come se l’uomo biblico che vive in un ambiente con scarsità di acqua non possa prescindere da essa, la sorgente/donna, compagna di vita, affinché sulla terra si possano conservare la vita e la gioia.

08/11/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Vangelo di Luca – Cap. 22-24 Fausti (11)

Comincia il racconto della passione. Il lungo cammino di Dio in ricerca dell’uomo volge al termine. Iniziato tra gli alberi del giardino, si conclude sull’albero della croce. Lì il Figlio dell’uomo trova ogni uomo fuggitivo, gli si fa vicino e gli offre la sua solidarietà, il Regno.

06/11/2019 · Lascia un commento

Lectio sulla Lettera ai Romani – capitoli 9-15 – Sergio Carrarini (3)

A più riprese Paolo si riferisce all’esempio di Cristo come fatto normativo per il cristiano. Bisogna farsi servitori dei fratelli come Cristo, cercare, come lui, ciò che è bene per tutti, sia per chi condivide le nostre scelte, sia per chi fa scelte diverse.

04/11/2019 · Lascia un commento

Lectio sulla Lettera ai Romani – capitoli 6-8 – Sergio Carrarini (2)

Il bastone e la carota hanno sempre fatto girare il mondo, non l’amore e la libertà! Questa l’obiezione di allora e di oggi. In effetti alcuni gruppi di cristiani nelle Chiese paoline affermavano che bastava credere ed essere battezzati; poi si poteva fare ciò che si voleva, tanto nulla più era importante.

04/11/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Vangelo di Luca – Cap. 13-15 Fausti (8)

I capitoli 12-13 sono una teologia della storia, che ci rivela come Dio vede lo spazio e il tempo dell’uomo: le cose sono un dono del Padre ai fratelli (c. 12), e il tempo è l’occasione per convertirsi (c. 13). Con la venuta del Messia la storia ha raggiunto il suo fine, e il tempo avrebbe dovuto arrestarsi. Come mai invece va ancora avanti?

27/10/2019 · Lascia un commento

Lectio sulla Lettera ai Romani – capitoli 6-8 – Sergio Carrarini (2)

Il bastone e la carota hanno sempre fatto girare il mondo, non l’amore e la libertà! Questa l’obiezione di allora e di oggi. In effetti alcuni gruppi di cristiani nelle Chiese paoline affermavano che bastava credere ed essere battezzati; poi si poteva fare ciò che si voleva, tanto nulla più era importante.

27/10/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Vangelo di Luca – Cap. 11-12 Fausti (7)

Dopo averci svelato il suo mistero di Figlio e di fratello, con questa preghiera ci fa entrare nella paternità di Dio: in essa desideriamo quanto ci occorre per viverla. È quanto lui stesso ci dona nell’eucaristia, in cui offre se stesso come nostro cibo.

23/10/2019 · Lascia un commento

Lectio sulla Lettera ai Romani, capitoli 1-8

Nell’epistolario paolino la Lettera ai Romani ha un sicuro primato. È lo scritto più lungo e più incandescente, meglio strutturato e di ineguagliabile ricchezza teologica. È un luminoso punto di riferimento per conoscere il pensiero di San Paolo.

14/10/2019 · Lascia un commento

Lectio sulla Lettera ai Romani – capitoli 1-5 – Sergio Carrarini (1)

La Lettera ai Romani è lo scritto più lungo e più importante di tutto l’epistolario paolino, quello più studiato e commentato nella tradizione della Chiesa e quello che più ha influito nella sua storia, sia per fondare la teologia, che per le molte discussioni che ha suscitato.

14/10/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Libro del Profeta Gioele

Gioele è un personaggio sconosciuto; è rimasta a noi la testimonianza della sua predicazione attraverso le pagine che leggeremo; probabilmente il nostro profeta ha svolto la sua missione nel corso del V secolo a. C. in un’epoca ormai successiva all’esilio.

10/10/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Libro del Profeta Malachia

È probabile che questo libro fosse anonimo: lo si è attribuito a un profeta Malachia interpretando come nome proprio l’espressione che ricorre in 3,1, che in ebraico significa ‘il mio messaggero’.

10/10/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Profeta Giona – Enzo Bianchi

Fare i profeti costa caro, perché se non si è allineati si è emarginati, se non si applaude sempre si è diffidati, se non si dà ragione a chi detiene il potere si è osteggiati… E allora – si pensa e sovente si dice – meglio stare zitti, meglio l’omologazione al «così fan tutti», meglio adulare e dire sempre sì

08/10/2019 · Lascia un commento

Lectio divina sul Libro di Giona (2)

Giona rifiuta di cambiare idea su Dio, scalpita, si arrabbia. Difende le sicurezze teologiche. Vuole restare profeta del castigo e delle sicurezze morali, del Dio Re e Giudice. E rifiuta di diventare il profeta gioioso del Dio del perdono, della pace, della fraternità universale. Non vuol portare il vangelo, ma la spada!

08/10/2019 · Lascia un commento

Lectio divina sul Libro di Giona (1)

I cristiani oggi si trovano a vivere e ad annunciare il Vangelo in una società fortemente secolarizzata e globalizzata, dove il credente di religione diversa, l’indifferente, l’ostile, il diverso, è il vicino di casa e lavoro. Così diventa viva e coinvolgente anche per noi questa perla di saggezza racchiusa nella Bibbia.

08/10/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Vangelo di Luca – Cap. 10 Fausti (6)

Il messianesimo di Gesù non liquida la storia con la sua lotta tra bene e male, dove il bene perde e il male vince – appunto perché il male “vuole” vincere e il bene è “disposto” a perdere per amore (cf. 6,27-35)! Nella storia rimane sempre la croce. Ma è la vittoria dell’amore, gloria e salvezza di Dio.

08/10/2019 · Lascia un commento

Presentazione dei Libri di Esdra e Neemia

Esdra e Neemia sono stati a lungo giudicati un’unica opera sia nel mondo ebraico, con Esdra quale autore di entrambi, sia in quello cristiano. La divisione in due libri distinti appare per la prima volta attorno al II secolo. La trama racconta la ricostruzione di Gerusalemme e della nazione al ritorno degli esiliati nella terra promessa.

04/10/2019 · Lascia un commento

Breve introduzione ai Libri di Esdra e Neemia

Inizialmente i libri di Esdra e Neemia erano un’unica opera e, insieme ai due libri delle Cronache, costituivano la grande opera cronistica. Entrambi i testi raccontano l’opera di Esdra e Neemia per la restaurazione materiale, morale e religiosa di Gerusalemme e della nuova comunità d’Israele ritornata dall’esilio.

04/10/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Profeta Zaccaria – Cap. 4-8

Quello di Zaccaria è un linguaggio originale, che fa ampio uso al riferimento di visioni interiori; vi sono 8 visioni, di cui abbiamo già letto le prime 4 nei primi 3 capitoli; esse sono accompagnate da altri oracoli, momenti di riflessione ed esortazione.

03/10/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Profeta Zaccaria – Cap. 1-3

Il libro di Zaccaria si sviluppa nell’ambito di 14 capitoli. Gli studiosi di questi scritti sono concordi nel ritenere che sia necessario distinguere fra i primi 8 ed i successivi: si parla comunemente di un Proto-Zaccaria o Primo Zaccaria, il cui autore è identificato anagraficamente come “Zaccaria”, ed un Deutero-Zaccaria o Secondo Zaccaria

03/10/2019 · Lascia un commento

Lectio sul libro di Aggeo

Ora prendiamo in considerazione il libretto di Aggèo; sono solo due capitoli che adesso leggeremo. Aggèo è una figura che, a prima vista, appare piuttosto dimessa perché il contesto in cui vive e opera è di per se stesso molto grigio, segnato da esperienze amare di avvilimento.

25/09/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Vangelo di Luca – Cap. 9 Fausti (5)

Se nel c. 8 i discepoli ascoltano e vedono soltanto, ora, nel c. 9, dopo il battesimo sulla barca, sono direttamente coinvolti nel destino di Gesù, nella sua missione, nel servizio del pane, nella croce e nella gloria: il battesimo li ha associati a lui.

25/09/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Vangelo di Luca – Cap. 7-8 Fausti (4)

Nei cc. 5-6 Luca, dando per scontato cos’è la fede, si rivolge a Israele per mostrare lo specifico della fede in Gesù. Ora comincia l’itinerario per chi proviene dal paganesimo; e si inizia spiegando cos’è per Israele la fede, in modo da renderla accessibile anche a lui.

23/09/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Libro di Esdra

Bisognerà che ciascuno di noi ritorni con molta attenzione alle parole che oggi riceviamo dalla bontà del Signore mentre entriamo nel Libro di Esdra, un testo molto importante per riflettere sulle vie che Dio sceglie per guidare la storia universale, la storia dell’intera umanità, tutta quella parte di essa che non lo conosce, ma che da Lui è amata e condotta alla salvezza e alla comunione.

23/09/2019 · Lascia un commento

Introduzione al Libro di Esdra

I libri di Esdra e Nehemia, considerati come un’unica opera. Nella prospettiva dei libri di Esdra-Nehemia i momenti fondanti della restaurazione corrispondono a tre ritorni / esodi / salite: quello di Zorobabele (Esd. 1-6); quello di Esdra (Esd. 7-10); e quello di Nehemia (Ne. 1,1-7,3)

23/09/2019 · Lascia un commento

Prima lettera a Timòteo (4)

Nel cap. 5 Paolo ha avviato una serie di raccomandazioni riguardanti il tratto da tenere nel rapporto con diverse categorie di fedeli, con un’indicazione premessa a tutto lo svolgimento – (nei primi due versetti) – che può essere ricapitolata così: ogni fedele nella Chiesa deve essere trattato come un proprio familiare

17/09/2019 · Lascia un commento

Prima lettera a Timòteo (3)

Nel cap. 3, dal v. 14 al v. 16 Paolo affronta direttamente il suo amico e collaboratore Timoteo per rimarcare quali sono gli elementi essenziali della missione pastorale a lui affidata. Da questo momento in poi, dal v. 14 del cap. 3, ha inizio una sezione che ci porterà molto vicino alla pagina finale della Lettera, fino al cap. 6, v. 2; una sezione che possiamo intitolare “La missione pastorale di Timoteo”.

17/09/2019 · Lascia un commento

Lectio sulla Prima lettera a Timòteo (2)

Abbiamo letto il primo capitolo della lettera a Timoteo e adesso vediamo i capitoli due e tre. Siamo alle prese con un testo che è espressione della maturità pastorale di Paolo. E’ in viaggio verso Roma per quello che sarà il suo ultimo appuntamento, là dove la scadenza definitiva si compirà per lui.

17/09/2019 · Lascia un commento

Lectio sulla Prima lettera a Timòteo (1)

La prima lettera a Timoteo è indirizzata a questo amico, collaboratore, discepolo di Paolo di cui si parla negli Atti degli Apostoli a più riprese. Paolo gli scrive dalla Macedonia; è in viaggio, molto probabilmente è l’ultimo viaggio della sua vita che lo condurrà a Roma dove poi morirà. Dalla Macedonia scrive a Timoteo che ha lasciato poco tempo prima a Efeso.

17/09/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Vangelo di Luca – Cap. 5-6 Fausti (3)

Marco, ponendo la chiamata subito all’inizio del Vangelo (1,16-20), mostra come essa sia il principio della vita cristiana. Luca, facendo precedere il discorso inaugurale, l’osservazione sulla potenza della sua parola e il racconto dei suoi effetti salvifici, non solo motiva la risposta, ma anche ne mostra gli aspetti ecclesiali.

09/09/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Vangelo di Luca – Cap. 3-4 Fausti (2)

Giovanni è il prototipo dell’uomo che Dio si è preparato per stare davanti al suo volto, che è Gesù, e per aprirne agli altri la via di accesso. È la persona pronta ad accogliere il Signore che viene. Sintesi vivente dell’AT, in lui vediamo la caratteristica fondamentale di tutta la storia d’Israele: l’attesa.

09/09/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Vangelo di Luca – Cap. 1-2 Fausti (1)

Il Vangelo di Luca è rivolto a cristiani della terza generazione, provenienti dal paganesimo. Distanti da Cristo nello spazio e nel tempo, non l’hanno visto quando è venuto né hanno conosciuto coloro che lo videro. Inoltre, il suo ritorno comincia a sembrare più lontano di quanto il desiderio e l’impazienza abbiano fatto credere.

09/09/2019 · Lascia un commento

In greco la Bibbia conquistò il mondo

Nel III secolo a.C. ad Alessandria d’Egitto 72 saggi tradussero per la prima volta il testo biblico in una lingua diversa dall’ebraico: così la versione dei Settanta rese universali le Scritture

29/08/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Vangelo di MATTEO (Cap. 26-28) Fausti (10)

“Ha fatto un’opera bella a me”, dice Gesù della donna. Unica persona approvata da lui senza riserve, questa donna è la sola che fa una cosa – e quale cosa! – per colui che si è fatto tutto a tutti. Riconosce infatti in lui, il più piccolo tra gli uomini, il suo Signore.

26/08/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Vangelo di MATTEO (Cap. 23-25) Fausti (9)

Prima del suo ultimo discorso (cc. 24-25), Gesù mette in guardia contro il pericolo che il Vangelo sempre corre nella storia, mostrando che, ciò che è capitato a Israele, è profezia costante di ciò che capita a noi (cf. 1Cor 10,11).

26/08/2019 · Lascia un commento

Lectio sulla Prima Lettera ai Tessalonicesi – Bassetti (2)

I Tessalonicesi sono divenuti imitatori di coloro dai quali hanno ricevuto il Vangelo. Il segno di una predicazione realmente accolta è un’esistenza trasformata in modo conforme al modello che le è stato proposto.

26/08/2019 · Lascia un commento

Lectio sulla Prima Lettera ai Tessalonicesi – Bassetti (1)

La Prima Lettera ai Tessalonicesi conserva un fascino tutto particolare. L’accostamento ad essa non avviene senza una legittima curiosità: si tratta infatti del primo scritto dell’Apostolo Paolo e di tutto il Nuovo Testamento, rivolto ad una comunità giovanissima, che da pochissimo tempo ha accolto il Vangelo.

26/08/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Vangelo di MATTEO (Cap. 21-22) Fausti (8)

La Chiesa, quando ascolta la Parola e si converte, sperimenta e testimonia il potere di perdono e di libertà; quando invece la considera ovvia e scontata, si indurisce. Allora la Parola tace: il Signore non le dice più nulla, e lei non dice più nulla al mondo.

23/08/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Vangelo di MATTEO (Cap. 18-20) Fausti (7)

La parola del Figlio, rivelata sul monte, proclamata nella missione e spiegata nelle parabole, si realizza nella comunità dei fratelli: il regno del Padre si compie nella fraternità tra i suoi figli. Nel rapporto con l’altro si vive quello con l’Altro, nel rapporto col fratello quello col Padre.

13/08/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Vangelo di MATTEO (Cap. 15-17) Fausti (6)

Riconoscere il Signore nel pane senza scambiarlo per fantasma non è problema di occhi, ma di cuore (vv. 8.19). Il cuore è il centro della persona, che ri-corda ed esprime ciò che gli interessa (inter-esse = essere-dentro!). Al credente interessa il “pane”, il suo corpo dato per noi, o altre cose? Il suo cuore è con il Signore o lontano da lui?

13/08/2019 · Lascia un commento

Sulle tracce di Marcione fino all’origine dei vangeli

Curata da Gianotto e Nicolotti, l’edizione critica dello scritto del II secolo, rigettato dai Padri della Chiesa, rinnova l’interesse per l’ambito culturale nel quale furono redatti i testi canonici.

10/08/2019 · Lascia un commento

Lectio sul Vangelo di MATTEO (Cap. 13-14) Fausti (5)

Con le parabole illustra l’enigma della storia sua e nostra, che presenta un duplice scandalo. Primo: il male sembra bene e riesce bene, mentre il bene sembra male e riesce male; addirittura il male vince e il buono perde. Secondo: il bene, anche quando c’è, è sempre frammisto al suo contrario.

26/07/2019 · Lascia un commento

Profezia è storia / 7. La Sapienza si tocca con mano

Non c’è altro linguaggio di fronte alla sapienza. La Sapienza nasce e fiorisce solo dentro incontri di doni eccedenti ed esagerati. Quando ci si incontra con la sapienza, o si dona troppo o non si dona abbastanza – ecco perché molti quando scoprono la sapienza possono solo donarle tutta la vita.

25/07/2019 · Lascia un commento

Profezia è storia/5. All’esatta altezza degli occhi

Ogni vita buona inizia da una voce che ci chiama quando siamo poveri e semplici, e si parte alla sequela di quella voce e della sua promessa. Poi, col tempo, arrivano il culto, la religione, la costruzione del tempio, e infine la reggia per noi più grande del tempio per Dio. E inizia la decadenza.

19/07/2019 · Lascia un commento

Esodo (4) Dove comincia la vera libertà

Gli imperi hanno sempre cercato di usare il lavoro per far spegnere nelle anime dei lavoratori i sogni di libertà, di gratuità, di festa. Proprio per il suo essere il principale amico dell’uomo, il lavoro si presta ad essere manipolato e usato contro i lavoratori, diventa facilmente mezzo di oppressione dei poveri.

19/07/2019 · Lascia un commento

  • 352.564 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 764 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie