COMBONIANUM – Formazione e Missione

— Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA — Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa — Blog of MISSIONARY ONGOING FORMATION — A missionary look on the life of the world and the church

Più grandi della colpa /30. Non è solo il Dio dei forti

Stare dalla parte di Dio non significa stare dalla parte dei vincitori, e il Dio nostro, quello dei nostri amici e quello dei nemici, è lo stesso Dio – perché se non fosse lo stesso Dio, anche YHWH, il Dio vero e diversissimo, sarebbe un idolo.

Annunci
20/08/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa /29. È lievito il gesto della madre

In Cielo ella è sicura di ritrovare tua madre, ed è anche certa di ritrovare l’altra tua nonna. Donna Maria Vincenza m’assicurò che se il Padre Eterno non ti prende direttamente sotto la sua protezione, loro tre eleveranno tali proteste che il Paradiso si trasformerà in un vero e proprio inferno.

06/08/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa /28. È femminile la parola di pace

A volte, nella Bibbia, i protagonisti di racconti dal grande messaggio restano intenzionalmente senza nome. Il loro anonimato non riduce il valore delle loro parole e lo universalizza. Noi possiamo riempire quell’assenza di nome con il nostro, e poi sentirci ripetere: «Va’, e anche tu fa’ lo stesso».

30/07/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa / 26. Salviamo ogni figlio sospeso

I figli ritornati quasi sempre ripartono. Ritornano nei porcili, dilapidano ancora la loro parte di eredità, e qualche volta ritornano per prendersi anche il resto che non “spetta” loro. La gioia delle famiglie e delle comunità spesso va trovata e gustata in quel lasso di tempo che passa tra un ritorno e una ripartenza.

20/07/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa/25. Pace è il magistero delle madri

Le donne entrano in scena per dirci nuove parole sull’uomo e su Dio quando i maschi hanno consumato e dilapidato le loro ultime risorse di umanità, e sono diventati finalmente mendicanti di parole di vita.

08/07/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa/24. Il cuore infinito delle donne

Amnon, il primo figlio di Davide, fa il suo ingresso nella Bibbia subito dopo l’adulterio di suo padre, e ne continua lo stesso delitto. Davide usò la forza per prendersi Betsabea, suo figlio ricorre alla confidenza tra fratelli per ottenere lo stesso risultato.

02/07/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa / 23. Il gran registro del dolore invisibile (Dio e la storia)

La vita è una cosa tremendamente seria. Senza sentire la presenza di uno sguardo che ci vede “nel segreto”, ogni morale è imperfetta ed esposta agli abusi dei potenti, che hanno molte più stanze segrete di quante non ne abbiano i poveri.

24/06/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa /22. La lettera da non leggere

La Bibbia ha aperto la lettera di Uria l’Ittita, e ora ce la sta leggendo, per sostenere i nostri cammini con le lettere chiuse nelle mani. E soprattutto a dirci che almeno una lettera scritta da qualcuno che ci vuole bene esiste, ed è quella più importante.

17/06/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa /21. Cristiani, cioè uomini e fratelli

Tutte le guerre di cui ci parla la Bibbia sono guerre fratricide. Caino continua a operare, e travestito da Davide uccide ancora suo fratello. Le nostre guerre, che nei nostri ateismi continuiamo ancora a leggere come guerre sacre e benedizione divina, sono tutte guerre fratricide, perché ogni omicidio è un fratricidio.

09/06/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa /20. La splendida laicità di Dio

Quando si cerca di rispondere a una vocazione, l’esistenza si muove tra il ricordo di una grande liberazione e l’attesa del compimento di una grande promessa, tra memoria e speranza. Tutto si svolge tra queste due sponde del fiume…

03/06/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa/19. Il decoro diverso delle donne

Non basta la Bibbia, non basta neanche il Vangelo, per riscattare le vittime e i poveri. Ce lo dice la storia. C’è un bisogno essenziale della nostra libertà. Chi troppe volte manca nelle storie della Bibbia siamo noi, i suoi lettori.

27/05/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa /18. Come steli di innocenti

La Bibbia è un libro meraviglioso per molte ragioni, ma lo è soprattutto perché è uno scrigno che custodisce le lacrime dei poveri e degli scartati, spesso nascoste negli interstizi dei grandi racconti, quasi sempre assenti dalle letture nelle nostre liturgie.

21/05/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa /17. L’onore dello scartato

Tutti i protagonisti della Bibbia sono “personaggi in cerca di autore”, di un lettore che consenta loro di tornare a vivere, liberandoli dalle anguste interpretazione del loro copione che le religioni ufficiali hanno loro assegnato.

13/05/2018 · Lascia un commento

Più grande della colpa /16. Le sante parole degli scartati

La fede biblica non è minacciata dall’ateismo, ma dalla sostituzione di YHWH con dèi naturali e più semplici – ieri e oggi, nella fede e nella vita, dove l’eterna tentazione è convincersi che siamo qualcosa di più piccolo e banale di quella realtà complessa e bellissima che invece siamo.

07/05/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa/15. Infinita è l’arte dell’abbraccio

«Dio è l’altro per eccellenza, l’altro in quanto altro, l’assolutamente altro, e tuttavia solo da me dipende l’accordo con questo Dio. Lo strumento del perdono è nelle mie mani. Invece il prossimo, mio fratello, è in certo senso più altro di Dio: per ottenere il suo perdono devo riuscire a ottenere che egli si plachi. E se rifiuta?”

28/04/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa /14. La saggia fretta delle donne

Noi vediamo i beni come un mezzo, come fili di un velo che maschera le relazioni sottostanti. L’attenzione si rivolge al flusso degli scambi, di cui però i beni marcano soltanto la trama.

22/04/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa /13. La forza debole che ci salva

Il racconto biblico della guerra tra Saul e Davide è importante anche perché ci dona un paradigma di un possibile buon accudimento di questi conflitti, così devastanti e così comuni. 

14/04/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa /12. La comunità meticcia genera

Da bambino, mi è capitato di guardare con simpatia e rispetto infinito il volto mezzo avvizzito di una donna su cui era come se ci fosse scritto: “di qui sono passate la vita e la realtà.” Eppure viviamo, e c’è in questo qualcosa di meraviglioso…

08/04/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa /11. La promessa dell’amico è vera

L’amore è uno, ma gli amori sono molti. Amiamo molte persone e molte cose, siamo amati da molti, in modi diversi. Amiamo i genitori, i figli, le fidanzate e le mogli, fratelli e sorelle, maestre, nonni e cugini, poeti e artisti. E amiamo, molto, gli amici e le amiche

06/04/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa /10. Il lavoro vince la guerra

«Spezzeranno le loro spade e ne faranno aratri, delle loro lance faranno falci; una nazione non alzerà più la spada contro un’altra nazione, non si eserciteranno più nell’arte della guerra» Isaia 2,4

25/03/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa /9. L’economia della piccolezza

“Talvolta si crede di non poter pregare in un luogo e se ne cerca un altro. Ma questa non è la via giusta. Poiché il luogo abbandonato si lagna con lui: “Perché non hai voluto fare le tue preghiere su di me? Se c’era qualcosa che ti disturbava questo era proprio il segno che avevi l’obbligo di redimermi”»

18/03/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa /8. Eredi del lembo del mantello

È ben difficile trovare in tutta la Bibbia un solo personaggio, giusto o ingiusto, che non sia stato smentito da Dio, tranne forse Abramo e Gesù. Ma proprio da queste smentite l’uomo di fede impara a dubitare di ogni istituzione che non si lasci contraddire

11/03/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa /7. I patti sono sangue e carne

Sono almeno tre le narrazioni della vocazione di Saul che troviamo nei Libri di Samuele, ognuna diversa dalle altre, perché espressioni delle varie tribù e città legate alla figura di Saul (e di Samuele).

03/03/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa /6. L’unzione delle periferie

I beni più grandi della vita sono quelli che non compriamo perché non sono in vendita, quelli che non cerchiamo perché non sappiamo ancora che esistono, quelli che riceviamo perché siamo, semplicemente, amati.

25/02/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa /5. I necessari custodi del quasi

Volevano veramente diventare come gli altri popoli. Ma in realtà, grazie ai profeti, divennero quasi come gli altri. I profeti, quando ci sono e non sono zittiti, sono i custodi del quasi, sentinelle che impediscono al potere di diventare perfetta idolatria corrotta,…

18/02/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa /4. Civiltà del dono omeopatico

Tra le tante tracce arcaiche e idolatriche che stanno tornando forti ed operanti nel capitalismo del nostro tempo, questa del dono omeopatico come meccanismo di immunizzazione è particolarmente potente e rilevante, e non solo nell’ambito economico.

12/02/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa/3. Meraviglioso mestiere è vivere

Sulla terra ci sono molte persone chiamate che rispondono “eccomi” anche se non sanno riconoscere l’autore della voce che li chiama per nome. Ieri, oggi, sempre. Chiamati da voci interiori diverse e sconosciute, che si innalzano dall’amore e dal dolore del mondo.

06/02/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa/2. Già cantori del non-ancora

Troppi poveri, umiliati, affamati non si innalzano, e troppi ricchi e potenti non si abbassano perché mancano le esperienze del “già”, o perché mancano i cantori del “non ancora” Il nostro tempo non soffre tanto per indigenza di “già”, ma per una grande povertà di profeti, i soli capaci di vedere e poi cantare che abbiamo bisogno di un “non ancora” …

04/02/2018 · Lascia un commento

Più grandi della colpa /1. La gran preghiera delle donne

Samuele è un libro ambientato in un passaggio epocale della “storia teologica” di Israele, tra la fine del tempo dei Giudici e la nascita della monarchia (che la cronologia classica colloca attorno al Mille a.c.). È un libro sul confine, un libro del confine. La stessa figura di Samuele è un confine ed è un passaggio.

20/01/2018 · Lascia un commento

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 591 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione e Missione on WordPress.com
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

  • 230.042 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.
Annunci

Categorie