COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

–– Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA –– Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa A missionary look on the life of the world and the church –– VIDA y MISIÓN – VIE et MISSION – VIDA e MISSÃO ––

Archivi categoria: Fede e Spiritualità

Una nuova scommessa per la Chiesa di oggi

Duemila anni di storia, un miliardo e 300 milioni di fedeli in continua crescita nei paesi del Sud del mondo. Eppure la Chiesa cattolica appare invecchiata e impacciata, soprattutto in Europa dove per la maggior parte dei trentenni la «questione Dio» ha scarsa rilevanza, e gli scandali finanziari e sessuali hanno nuociuto alla sua reputazione.

Annunci
12/09/2019 · Lascia un commento

Enzo Bianchi, “Il dono della santità”

Le domande umanissime che abitano il nostro cuore — “Chi sono? Da dove vengo? Dove vado” — trovano risposta nel «credere all’amore di Dio» (1 Giovanni, 4, 16) che non deve mai essere meritato. Credere all’amore di Dio è la condizione alla quale si deve pervenire per iniziare la seconda tappa del cammino: la “sequela del Signore”.

06/09/2019 · Lascia un commento

Una via per la maturazione umana e spirituale

Quando viene, la fede orienta il cuore, tutto l’uomo, non una riduttiva razionalità da computer, a fidarsi del suo dono

01/09/2019 · Lascia un commento

Le dichiarazioni sul diavolo di Padre Sosa, generale dei Gesuiti, fanno arrabbiare perfino gli esorcisti!

L’Associazione Internazionale Esorcisti ha reagito a un passaggio dell’intervista concessa dal Preposito generale dei gesuiti, p. Arturo Sosa Abascal, al portale Tempi.it, dove egli afferma che «il diavolo esiste come realtà simbolica, non come realtà personale»

28/08/2019 · Lascia un commento

La mia preghiera di oggi

Amami come sei! Conosco la tua miseria,  le lotte e le tribolazioni della tua anima,  so la tua viltà, i tuoi peccati,  e ti dico lo stesso: Dammi il tuo … Continua a leggere

23/08/2019 · Lascia un commento

Attacco globale contro il segreto della confessione. O carcere o scomunica

L’ultimo attacco è stato sventato pochi giorni fa in California. “Ci sono volute 140 mila lettere, 17 mila e-mail e centinaia di telefonate” per ottenere il ritiro di quella “minaccia per la coscienza di ogni americano”, come l’aveva definita l’arcivescovo di Los Angeles, Peter Gomez, che ha guidato la mobilitazione.

20/08/2019 · Lascia un commento

Regno di Dio e mondo secolare. Tra accoglienza e profezia

Quando parliamo di profezia del Regno di Dio anzitutto diciamo che l’atteggiamento del cristiano e delle Chiese nei confronti del mondo dovrà sempre unire in modo paradossale due aspetti: una simpatia che si fa accoglienza e, al contempo, una parola e una prassi controculturali…

20/08/2019 · Lascia un commento

Edith Stein e i cercatori di Dio

Oggi la memoria liturgica della carmelitana convertita dall’ebraismo e martire ad Auschwitz, su cui crescono pubblicazioni e iniziative. Il successo dell’Associazione a lei dedicata in Austria.

09/08/2019 · Lascia un commento

Sacramento della penitenza: immaginare un futuro

Yves Congar diceva che di tanto in tanto «la Chiesa intera» deve guardarsi «nello specchio del Vangelo». Più di 50 anni dopo il Concilio, sotto il pontificato di Francesco, che proclama costantemente la necessità della misericordia, potrebbe essere il tempo opportuno per far sì che questo santo esercizio sia ripetuto per il sacramento della misericordia, la penitenza.

25/07/2019 · Lascia un commento

Si imparino a memoria i testi che riguardano la Maddalena. Le meditazioni di Carlo Maria Martini

Maria di Magdala, il cui cammino affascina e interroga da secoli credenti e non credenti, emerge più viva che mai dalle meditazioni di Carlo Maria Martini recentemente edite nel volume “Maria Maddalena” che sorprenderà anche i lettori più consueti del cardinale.

21/07/2019 · Lascia un commento

Ravasi: Gli equivoci sulla Maddalena

È una storia strana quella di Maria, la discepola di Gesù originaria di Magdala, un villaggio di pescatori sul lago di Tiberiade, centro commerciale ittico denominato in greco Tarichea, cioè “pesce salato”. La sua figura fu, infatti, sottoposta a una serie di equivoci.

21/07/2019 · Lascia un commento

L’identità cristiana non è quel che credi

In quest’epoca in cui tutto è fluido e tutto è globale anche i cristiani sembrano aver bisogno di un’identità forte.  Quel che è curioso è che pure l’identità cristiana sembra essere troppo fluida per bastare a se stessa. Si sente come il bisogno di chiarirla, di definirla aggiungendole una qualificazione.

21/07/2019 · Lascia un commento

Enzo Bianchi “La fraternità: nuova frontiera del cristianesimo”

Con sempre maggior frequenza si parla oggi di crisi della paternità e anche della maternità, ma ritengo che nel nostro occidente si debba cogliere, alla radice di tali fenomeni, una crisi della fraternità molto attestata.

12/07/2019 · Lascia un commento

Siamo esseri in cammino

Il mio luogo dello spirito non è un luogo, o meglio: non è un luogo preciso, identificabile sulla carta geografica. Perché il mio luogo dello spirito è la strada.

09/07/2019 · Lascia un commento

Religiosità senza religione

Attualmente sono numerosi coloro che affermano di avere interessi “spirituali”, ma di non essere “religiosi”, ossia legati ad una religione, e di voler vivere la loro spiritualità privatamente, senza agganci con alcuna istituzione. Questa forma di religiosità ha poco influsso sullo stile di vita personale, sull’educazione dei figli e sulla scelta politica.

07/07/2019 · Lascia un commento

Cuore di Gesù (9) Collaboratori di Cristo nell’arte della riparazione

Quando un uomo è raggiunto da questa trafittura, “non può tacere ciò che ha visto ed ascoltato”. Pietro e Giovanni sono così segnati, stigmatizzati, cicatrizzati dall’amore del Crocifisso-Risorto che non riescono a tenere chiusa la bocca davanti al sinedrio. Parlano con franchezza lasciando i capi del popolo senza parole e stupiti (cfr At 4,20).

28/06/2019 · Lascia un commento

Cuore di Gesù (8) Riportati alla bottega del vasaio

La festa del Sacro Cuore è per noi un’occasione per riflettere sul suo significato alla luce della qualità del cuore missionario di san D. Comboni. Questa riflessione ci porterà a chiederci che cosa vuol dire per noi oggi avere un cuore missionario alla luce del Mistero del Cuore di Gesù e di come l’ha vissuto Comboni.

28/06/2019 · Lascia un commento

Cuore di Gesù (7) Il cuore ferito

Il cuore ferito «è l’immagine delle fragilità e ferite del nostro tempo. Il cuore aperto di Gesù include e accoglie tutte le ferite fisiche e psichiche, anche le nostre. Prenderle come cosa seria, esporle apertamente, significa prendersene cura e rimarginarle – in maniera umana, carica di comprensione, con una disposizione empatica.

26/06/2019 · Lascia un commento

Cuore di Gesù (5) Tra storia, preghiera e devozione

Alle origini di un culto molto popolare che ha ispirato chiese, atenei, oratori. Dalle visioni di santa Margherita Maria Alacoque a papa Francesco: non un’immaginetta ma il cuore della rivelazione.

24/06/2019 · Lascia un commento

Cuore di Gesù (4) Le ragioni del cuore

Dio ha un cuore… e lo manifesta come? Proprio come faremmo noi: individuando qualcuno a cui legarsi per sempre. Dio, infatti, sceglie un popolo a cui appartenere in maniera unica perché tutti gli altri popoli possano conoscere ciò che Egli vorrebbe compiere con ogni uomo.

23/06/2019 · Lascia un commento

Cuore di Gesù (3) Il cuore umano simbolo teofanico dell’amore divino

II nostro cuore – la nostra stessa persona – è chiamato ad essere “teofania” dell’amore divino, così come il Cuore di Cristo – Cristo stesso – è la Teofania per antonomasia di quel Dio Uno e Trino, sorgente di ogni vita, di ogni bellezza, di ogni bontà. Sorgente di tutto ciò che può saziare la fame d’amore di ogni cuore umano.

21/06/2019 · Lascia un commento

Cuore di Gesù (2) Una riflessione di Carlo Maria Martini

Ricordo molto bene il tempo in cui uscì l’enciclica Haurietis aquas in gaudio. Colpiva l’impostazione biblica di tutto il testo, a partire dal titolo, che è una citazione dal libro di Isaia (12, 3). Perciò l’enciclica (del 15 maggio 1956) fu letta con molta attenzione dalla comunità dell’Istituto Biblico

20/06/2019 · Lascia un commento

Cuore di Gesù (1) Comboni e la “grazia del cuore”

Quando l’attività missionaria perde di vista il cuore della gente, allora si rischia di creare degli schizofrenici che si mettono sulle spalle il mantello di Cristo, ma a livello profondo obbediscono ancora alle religioni e ai miti antichi, dominati da paure ataviche perché continuano a “innalzare idoli nel loro cuore” (Ez. 14,4).

17/06/2019 · Lascia un commento

Teologia della Liberazione, di Gianfranco Ravasi

In questo articolo il Cardinale Gianfranco Ravasi analizza il volume del giovane teologo Gustavo Gutierrez – Verso una teologia della liberazione –  pubblicato cinquant’anni fa, e che sarebbe diventato un vessillo per tutta l’America Latina, e quasi un incubo per Roma.

07/06/2019 · Lascia un commento

AFRICA – No al “cristianesimo anestetizzato”: non c’è missione cristiana senza croce

“Uno dei grandi orientamenti esistenziali del nostro mondo oggi è quello di voler ‘anestetizzare’ tutto. Molti cristiani in Africa sognano una vita pacifica, priva di ogni sofferenza e sacrifici. In pratica, sogniamo un cristianesimo insensibile al dolore”

06/06/2019 · Lascia un commento

La forza della benedizione

Mentre li benediceva, si staccò da loro e veniva portato su, in cielo” (Luca 24, 50-51). Questo gesto sembra far sparire tutto: il congedo, la separazione, l’incertezza che ne deriva. La benedizione spiega e dirige tutto e non c’è spazio per tristezza o nostalgia.

02/06/2019 · Lascia un commento

Gianfranco Ravasi “Teologia della liberazione”

Cinquant’anni fa, nel 1969, a Montevideo veniva pubblicato un volume intitolato Hacia una teología de la liberación (Verso una teologia della liberazione). Autore era un ancor giovane teologo, Gustavo Gutierrez, nato nel 1928 a Lima.

21/05/2019 · Lascia un commento

Mostra sui Miracoli Eucaristici ispirata al venerabile Carlo Acutis

Dopo aver attraversato i 5 continenti, arriva a Grosseto la mostra internazionale sui Miracoli Eucaristici nata da un’idea di Carlo Acutis, il giovane dichiarato venerabile da Papa Francesco.

20/05/2019 · Lascia un commento

FP.it 6/2019 Denis Edwards – Eucaristia ed ecologia

In che modo le questioni ecologiche, così come il cambiamento climatico globale, influiscono sulle nostre celebrazioni dell’Eucarestia? Come si relaziona il culto eucaristico all’azione ecologica e agli stili di vita? Cos’è vivere una vocazione ecologica davanti al Signore Gesù Cristo? Qual è la relazione tra la pratica ecologica e la spiritualità cristiana?

17/05/2019 · Lascia un commento

Il lungo ascolto

José Tolentino Mendonça: L’ascolto della nostra anima è, frequentemente, più lungo e lento di quanto noi non supponiamo, e non è in maniera immediata che riusciamo a esprimerlo. È anche vero, però, che non è mai troppo tardi per trovare il proprio linguaggio personale e profondo.

14/05/2019 · Lascia un commento

Addio al fondatore dell’Arche. Vanier e il mistero della “forza” debole

Andrea Riccardi: Jean Vanier aveva scelto la debolezza come modalità di presenza nei crocevia del mondo: la fragilità della sua figura simpatica ma spoglia; la povertà e l’amicizia che lo caratterizzavano; la debolezza della parola, senza retorica ma capace di toccare il cuore.

08/05/2019 · Lascia un commento

La Passione nelle visioni della Emmerick

Dal Cenacolo al Getsemani; la passione, morte e sepoltura; la risurrezione. I personaggi che vi appaiono sono vivi e realistici. L’umile monaca, mistica e stimmatizzata, fra l’altro rese noti particolari geografici e storici che la scienza e l’archeologia riscontrarono attendibili.

19/04/2019 · Lascia un commento

È morto fuori!

È morto fuori. L’hanno ucciso fuori. Fuori dalla città. E l’hanno deposto in fretta dalla croce. Era vicina la festa, la più grande delle feste, e non sarebbe stato un bello spettacolo vedere un uomo inchiodato alla croce. Una morte fuori e una sepoltura di nascosto, nella fretta.

19/04/2019 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Meditazione per il Venerdì Santo

Per contemplare il Crocifisso è necessario meditare sulla paradossale «parola della croce» (1Cor 1,18), il mistero centrale della nostra fede. In verità, di fronte alla «parola della croce», debolezza di Dio, debolezza del cristiano, debolezza della chiesa, ma pienezza della vita perché «vita in abbondanza».

17/04/2019 · Lascia un commento

GIOVEDÌ SANTO, Messa in Coena Domini – Commento

È arrivata l’“ora” di Gesù, verso la quale il suo operare era diretto fin dall’inizio. Ciò che costituisce il contenuto di questa ora, Giovanni lo descrive con due parole: passaggio (metabainein, metabasis) ed agape – amore. Le due parole si spiegano a vicenda; ambedue descrivono insieme la Pasqua di Gesù.

17/04/2019 · Lascia un commento

Celebrare la Pasqua nell’AD 2019

I cristiani che celebrano la Pasqua sono credenti di oggi, non di ieri o di domani, completamente immersi nel loro tempo. Non possiamo celebrare la Pasqua nell’anno del Signore 2019 nonostante gli eventi vissuti e tantomeno ignorandoli, ma dentro questi fatti, direttamente implicati e responsabili di fonte ad essi.

17/04/2019 · Lascia un commento

Dio ha scelto quello che è stolto per il mondo per confondere i sapienti – Quinta Predica, Quaresima 2019

Nel Nuovo Testamento e nella storia della teologia ci sono cose che non si capiscono se non si tiene conto di un dato fondamentale, e cioè dell’esistenza di due approcci diversi, anche se complementari, al mistero di Cristo: quello di Paolo e quello di Giovanni.

12/04/2019 · Lascia un commento

Matta El Meskin: Morire a sé stessi

Nella sua benevolenza il Signore ci dona un tempo per riprendere il cammino, ci dona la grazia di chiamarci dietro a lui, rinnegando se stessi per aderire a lui. La morte a se stessi nella vita con Gesù è un processo che ha origine in Dio: prima che sia chiesto di intraprendere un atto di volontà, riceviamo in anticipo la forza di morire a noi stessi.

11/04/2019 · Lascia un commento

Enzo Bianchi, “Il dono (cristiano) delle lacrime”

Chi è venuto meno alla fedeltà, chi ha contraddetto il bene ricevuto dovrebbe saper piangere. Le lacrime che scaturiscono dalle feritoie del nostro corpo restano misteriose: hanno a che fare non solo con gli organi che le secernono, ma anche con la nostra intelligenza, la nostra intima affettività, il nostro cuore.

09/04/2019 · Lascia un commento

Il veleno del serpente è l’invidia

Socrate riteneva che l’invidia fosse “l’ulcera dell’anima”. Papa Francesco l’ha chiamata senza remore “veleno mortale”. In ogni epoca storica e in tutte le società umane, l’invidia esiste come istinto perverso e potente, che miete vittime numerose anche nel mondo cattolico.

08/04/2019 · 1 Commento

Adorerai il Signore Dio tuo – Quarta Predica, Quaresima 2019

Adorando, si “libera la verità che era prigioniera dell’ingiustizia”. Si diventa “autentici” nel senso più profondo della parola. Nell’adorazione si anticipa già il ritorno di tutte le cose a Dio. Ci si abbandona al senso e al flusso dell’essere. Come l’acqua trova la sua pace nello scorrere verso il mare e l’uccello la sua gioia nel seguire il corso del vento…

05/04/2019 · Lascia un commento

Enzo Bianchi: Il sigillo della “differenza cristiana”

Com’è noto, il grido della modernità occidentale è stato “libertà, uguaglianza, fraternità”: ma se la libertà può essere istituita e l’uguaglianza imposta, la fraternità non si stabilisce con una legge, viene da un’esperienza personale di solidarietà e di responsabilità.

30/03/2019 · Lascia un commento

La idolatria, antitesi del Dio Vivente – Terza Predica, Quaresima 2019

Al fondo di ogni idolatria c’è l’autolatria, il culto di sé, l’amor proprio, il mettere se stesso al centro e al primo posto nell’universo, sacrificando a esso tutto il resto. Basta che impariamo ad ascoltarci mentre parliamo per scoprire come si chiama il nostro idolo …ci accorgeremmo di quante nostre frasi cominciano con la parola “io”.

29/03/2019 · Lascia un commento

Matta El Meskin: Chiudere la porta

Quando Dio ti chiede di chiudere la porta prima di pregare, vuole ricordarti di separare l’attività esterna alla tua camera dall’attività interna, e questo va fatto per quanto riguarda il cuore, i sensi e le persone.

26/03/2019 · Lascia un commento

L’ultima omelia di Oscar Romero

Che questo corpo immolato e questo sangue sacrificato per gli uomini alimentino anche noi per dare il nostro corpo e in nostro sangue alla sofferenza e al dolore, come Cristo, non per sé, ma per offrire concetti di giustizia e di pace al nostro popolo.

24/03/2019 · Lascia un commento

Vocazione di Giuseppe, una parola dal silenzio profondo

San Giuseppe è una figura chiave per comprendere alcune dimensioni essenziali della vocazione cristiana. Eccone quattro: Proteggere la vita; Praticare la giustizia; Permettere a Dio di essere il protagonista della nostra vita; Coltivare la dimensione mistica.

18/03/2019 · Lascia un commento

San Giuseppe dimenticato

“Nel Nuovo Testamento c’è un’evidente reticenza nel trattare di Giuseppe di Nazaret, marito di Maria e padre di Gesù…”.
In vista del 19 marzo (festa del papà), una interessante riflessione del biblista frate Alberto Maggi.

18/03/2019 · Lascia un commento

FP.it 3/2019 Meditazioni di Papa Francesco per il tempo quaresimale

Ci farà bene, a tutti, ma specialmente a noi sacerdoti, all’inizio di questa Quaresima, chiedere il dono delle lacrime, così da rendere la nostra preghiera e il nostro cammino di conversione sempre più autentici e senza ipocrisia. Ci farà bene farci la domanda: “Io piango? Il pianto è nelle nostre preghiere?”.

13/03/2019 · Lascia un commento

Ravasi: Due sfide poste alla fede nella cultura contemporanea

Gianfranco Ravasi ci introduce alla riflessione sulle sfide che la cultura contemporanea pone alla fede. La scienza, con la genetica, le neuroscienze e l’intelligenza artificiale, assieme all’utilizzo delle reti cosiddette “social” stanno modificando, con il crescente timore di una disumanizzazione, il contesto dialogico, religioso e sociale.

12/03/2019 · Lascia un commento

Il soldato, l’atleta, il contadino: le virtù della Quaresima

La Quaresima torna ogni anno a proporsi come un tempo di discernimento (siamo cenere) e di allenamento (ma siamo chiamati alla lotta). Le due cose vanno insieme, perché il giudizio della mente rischia sempre di annebbiarsi nella confusione, e i muscoli del cuore di indebolirsi nell’inerzia.

11/03/2019 · Lascia un commento

  • 319.193 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 724 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Annunci

Categorie