COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

Archivi categoria: Fede e Spiritualità

Perché Dio ci parla senza imporci di ascoltarlo

Nella Sacra Scrittura si afferma che il lavoro più vicino a Dio è quello del contadino, perché legato alla precarietà del tempo e delle stagioni; non a caso Gesù nel Vangelo di questa domenica, per descrivere quello che avviene in noi all’annuncio della Parola di Dio, prende ad esempio un uomo che semina il suo campo.

12/07/2020 · Lascia un commento

L’avventura della santità

In una società liquida, come è stata definita l’attuale, trovare dei punti fermi, su cui i giovani possono far leva per progettare il proprio futuro, non è così facile. Alle ideologie totalizzanti e alle utopie che li hanno affascinato nel secolo scorso si è sostituito un triste orizzonte di nichilismo, relativismo, indifferenza e provvisorietà.

12/07/2020 · Lascia un commento

Le religioni e l’aldilà

Il funerale dovrebbe essere il momento in cui i morti evangelizzano quanti rimangono da questa parte; invece, durante i riti di commiato si applaude al defunto, scorrono le sue immagini in video, e ci scopriamo, una volta di più, incapaci di abitare il silenzio, la perdita e il vuoto.

09/07/2020 · Lascia un commento

Il cacciatore e il consolatore

Spirituale non è, come purtroppo si intende oggi, chi è lontano dalle cose terrene, ma chi «respira pienamente» in mezzo a quelle cose senza soffocare, perché trova la vita che hanno dentro. Far la lavatrice o la spesa può essere più spirituale di leggere e pregare: non è l’azione in sé, ma quanto amore ci metto (come e per chi lo faccio?).

07/07/2020 · Lascia un commento

Dalla distrazione alla dedicazione

Per un certo tempo noi religiosi ci siamo interrogati sulla nostra vita nella Chiesa e sulla forza di attrazione della nostra testimonianza. Non è necessaria un’intelligenza straordinaria o una profonda analisi per rendersi conto che ciò che chiamiamo «vita religiosa» ha perso qualcosa del suo impatto nella Chiesa e fuori delle sue mura.

02/07/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Cosa significa vivere da stranieri

Stranierità vuol dire rinuncia a essere “padroni di casa”, abbandono dell’autosufficienza che genera l’esclusione dell’altro. In positivo, si manifesta come solidarietà e soprattutto condivisione (vero nome della carità intelligente), praticata da chi ha rinunciato a possedere la terra per sé.

30/06/2020 · Lascia un commento

L’esame di coscienza e il discernimento

Quando a Ignazio di Loyola chiesero quale fosse il modo di pregare più importate per lui rispose: “l’esame di coscienza”.

30/06/2020 · Lascia un commento

L’esperienza spirituale del cammino dell’uomo

Oggi in Occidente va di moda camminare e fare i pellegrinaggi per purificarsi e fare esperienza. E’ bello e aiuta. In altre parti del mondo ci sono invece milioni di persone che camminano per scappare da luoghi di guerra o di carestia, dove manca acqua e cibo.

28/06/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Conoscere se stessi il viaggio più lungo

La conoscenza di sé è indispensabile per percorrere l’itinerario della vita interiore e umana. È vero, tale conoscenza non è mai piena: ciascuno resta un mistero anche a se stesso e a volte può apparire un enigma con ombre e lati oscuri che non vorrebbe vedere, e che magari stigmatizza negli altri.

27/06/2020 · Lascia un commento

Helder Camara: Partire è…

Un buon camminatore sa che il grande viaggio è quello della vita, e che questo presuppone dei compagni.
“Compagno”: etimologicamente è quello con cui si divide lo stesso pane.
Beato chi si sente eternamente in viaggio e in ogni prossimo vede un compagno di viaggio.

26/06/2020 · Lascia un commento

Le regole del discernimento dei Gesuiti, un tesoro nascosto

Il discernimento nella vita spirituale aiuta a compire le scelte. Discernere vuol dire setacciare, vagliare, distinguere le voci del cuore che ci abitano per poter fare scelte libere, responsabili e consapevoli.

25/06/2020 · Lascia un commento

Gianfranco Ravasi – Il cosmo, la natura e l’uomo “forgiato” da Dio: una ecologia cristiana dell’ambiente e della persona

“Non so che immagine abbia di me il mondo, ma io mi vedo come un bambino che gioca sulla riva del mare e di tanto in tanto si diverte a scoprire un ciottolo più levigato o una conchiglia più bella del solito, ma davanti a me si stende ancora inesplorato l’immenso oceano dell’universo e della verità” (Newton)

25/06/2020 · Lascia un commento

Io ho paura di me

Io ti prometto che non avrò mai paura di te. Questo, posso, questo ti giuro. Io non ho paura di svelarti cosa si muove nel mio cuore, di spogliarmi dalle mie difese di fronte al volto di Cristo, uomo incapace di condannare e di umiliare. Io ho paura di mostrare agli uomini il mio cuore, non di svelarmi a te.

21/06/2020 · Lascia un commento

Dopo la pandemia, 5 parole per ricominciare: Risurrezione

Se i mesi più difficili della pandemia e del lockdown hanno in qualche modo rappresentato un essere “chiusi nella tomba”, esposti alla fragilità e al rischio e sballottati dalla paura, questo ricominciare della vita sociale può avere il sapore di una vera e propria risurrezione

21/06/2020 · Lascia un commento

I sette doni dello Spirito nella pandemia

Partendo dal racconto degli Atti degli apostoli (2,1-6), i vescovi hanno sviluppato in una ventina di pagine il tema dei sette doni dello Spirito, chiedendosi quali sarebbero i nuovi doni dello Spirito dopo il culmine della pandemia.

19/06/2020 · Lascia un commento

P. Pierli – Cuore di Gesù 2020

La spiritualità del cammino che il Sacro Cuore ci delinea, è un ritorno alle origini, all’essenza del messaggio di Gesù. Io vi invito oggi a tornar a contemplare Gesù di Nazareth il giorno in cui per la prima volta ha espresso la sua spiritualità. Luca 4, 16- 21.

18/06/2020 · Lascia un commento

Cuore di Gesù (9) Collaboratori di Cristo nell’arte della riparazione

Quando un uomo è raggiunto da questa trafittura, “non può tacere ciò che ha visto ed ascoltato”. Pietro e Giovanni sono così segnati, stigmatizzati, cicatrizzati dall’amore del Crocifisso-Risorto che non riescono a tenere chiusa la bocca davanti al sinedrio. Parlano con franchezza lasciando i capi del popolo senza parole e stupiti (cfr At 4,20).

17/06/2020 · Lascia un commento

Cuore di Gesù (8) Riportati alla bottega del vasaio

La festa del Sacro Cuore è per noi un’occasione per riflettere sul suo significato alla luce della qualità del cuore missionario di san D. Comboni. Questa riflessione ci porterà a chiederci che cosa vuol dire per noi oggi avere un cuore missionario alla luce del Mistero del Cuore di Gesù e di come l’ha vissuto Comboni.

17/06/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi “L’amore autentico offre tempo e presenza”

Gesù ha vissuto l’amore, innanzitutto, offrendo il suo tempo e la sua presenza. Oggi la contraddizione all’amore autentico viene soprattutto dalla mancanza di tempo, dal non dare all’altro la propria presenza.

15/06/2020 · Lascia un commento

Cuore di Gesù (7) Il cuore ferito

Il cuore ferito «è l’immagine delle fragilità e ferite del nostro tempo. Il cuore aperto di Gesù include e accoglie tutte le ferite fisiche e psichiche, anche le nostre. Prenderle come cosa seria, esporle apertamente, significa prendersene cura e rimarginarle – in maniera umana, carica di comprensione, con una disposizione empatica.

14/06/2020 · Lascia un commento

Dopo la pandemia 5 parole per ricominciare: 4. Trasformazione

In questo tempo di post pandemia forse sono diverse le cose che abbiamo potuto vedere dentro e intorno a noi e che desideriamo siano trasformate; non serve far finta che va tutto bene e che possiamo riprendere la vita di prima senza interrogarci e senza cambiare.

13/06/2020 · Lascia un commento

Cisterne di silenzio

La crisi ecologica si presenta come una crisi dell’umano e i processi di desertificazione in atto sul nostro pianeta sono causa dei deserti interiori, di quel vuoto che fa paura e che l’uomo, invece di coltivarvi il silenzio, lo va a coprire di rumore e di parole sterili.

12/06/2020 · Lascia un commento

Denis Edwards – Eucaristia ed ecologia

n che modo le questioni ecologiche, così come il cambiamento climatico globale, influiscono sulle nostre celebrazioni dell’Eucarestia? Come si relaziona il culto eucaristico all’azione ecologica e agli stili di vita? Cos’è vivere una vocazione ecologica davanti al Signore Gesù Cristo?

12/06/2020 · Lascia un commento

Miracoli eucaristici a Buenos Aires con Bergoglio

Nell’Eucaristia Egli si avvicina a ciascuno, passa dentro la vita di ciascuno e lascia in tutti la sua impronta. Quindi Bergoglio esortava a non trasformare in un rito quell’adorazione, ma a commuoversi, a stupirsi di Gesù e a chiedergli che lasciasse la sua impronta indelebile nel proprio cuore.

11/06/2020 · Lascia un commento

Le 233 ostie di Siena

A cento anni dall’ultima analisi c’è la conferma che le Sacre Particole conservate nella basilica di San Francesco, a Siena, si stanno ancora mantenendo miracolosamente intatte, contro ogni legge naturale. Nel contenitore sono state rinvenute – com’era prevedibile – muffe e batteri, ma incredibilmente nessuna ostia è stata intaccata.

11/06/2020 · Lascia un commento

Cuore di Gesù (5) Tra storia, preghiera e devozione

Alle origini di un culto molto popolare che ha ispirato chiese, atenei, oratori. Dalle visioni di santa Margherita Maria Alacoque a papa Francesco: non un’immaginetta ma il cuore della rivelazione.

11/06/2020 · Lascia un commento

Radcliffe: lezioni dall’isolamento

«Siamo stati afflitti da tre forme di isolamento»: siamo stati separati da parenti e amici, siamo stati separati dall’eucaristia, siamo stati separati dalla morte dei nostri cari. Ciascuna rappresenta un dolore e una perdita, eppure ciascuna «può trasformarsi in una nuova forma di comunità».

11/06/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Digiuno eucaristico e messe solitarie

Nel mio cuore l’augurio è che i cattolici non si siano abituati alla “messa come e quando vogliono”, “da casa”, e che possano ritornare all’eucaristia domenicale convinti che – come dicevano i martiri delle origini – “sine dominico non possumus”, “senza eucaristia domenicale non possiamo dirci cristiani”.

09/06/2020 · Lascia un commento

I tre veleni che minacciano la vita del credente

Il Papa individua tre nemici da cui dobbiamo difenderci: il narcisismo, il vittimismo, il pessimismo. Sono questi i tre veleni da cui dobbiamo guardarci per non rendere sterile, pesante, contraddittoria la nostra vita di credenti.

08/06/2020 · Lascia un commento

P. Carmelo Casile: “Sarò io ad aiutare Dio”

Avevo dimenticato questa risposta; quando l’ho rinvenuta, ha destato in me molta gioia; ho riflettuto e mi sono reso conto che anche quando gli sono scappato dalle braccia, Lui, il Buon Pastore, mi ha sempre riafferrato… e continua a volermi tenere tra le sue braccia…

07/06/2020 · Lascia un commento

Dopo la pandemia, 5 parole per ricominciare: 3. Riconciliazione

C’è un mondo che si è infranto e, tuttavia, questo “essere stati spezzati” può anche essere proprio l’occasione preziosa della nostra vita e del nostro mondo: quando Gesù si spezza, nel segno del pane, proprio allora offre “una nuova ed eterna alleanza”.

07/06/2020 · Lascia un commento

Cuore di Gesù (4) Le ragioni del cuore

Dio ha un cuore… e lo manifesta come? Proprio come faremmo noi: individuando qualcuno a cui legarsi per sempre. Dio, infatti, sceglie un popolo a cui appartenere in maniera unica perché tutti gli altri popoli possano conoscere ciò che Egli vorrebbe compiere con ogni uomo.

06/06/2020 · Lascia un commento

Luciano Manicardi – Compagna fragilità

Ogni crisi, sia personale che collettiva, può produrre due tipi di risposta che possiamo sintetizzare con due verbi: o fuggire o attraversare. La prima è di tipo regressivo: ritornare allo stato di prima, ancorarsi al già noto, trovare un capro espiatorio, perseguire soluzioni autoritarie…

06/06/2020 · Lascia un commento

Dopo la pandemia 5 parole per ricominciare: 2. Speranza

Quando smetto di guardare solo la punta del mio naso o delle mie scarpe pensando che il mondo finisca con me, e inizio a guardare oltre, a scrutare l’orizzonte, a pensare in grande, a credere che la vita è “di più”, allora faccio l’esperienza di ciò che chiamiamo “speranza”.

05/06/2020 · Lascia un commento

Cuore di Gesù (3) Il cuore umano simbolo teofanico dell’amore divino

II nostro cuore – la nostra stessa persona – è chiamato ad essere “teofania” dell’amore divino, così come il Cuore di Cristo – Cristo stesso – è la Teofania per antonomasia di quel Dio Uno e Trino, sorgente di ogni vita, di ogni bellezza, di ogni bontà. Sorgente di tutto ciò che può saziare la fame d’amore di ogni cuore umano.

04/06/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Essere umili aumenta la libertà

Se vogliamo vivere una vita umana degna di questo nome, ogni giorno dobbiamo trovare tempo per riflettere, per assumere interiormente le esperienze che viviamo. In questo cammino alla scoperta di ciò che abita il nostro cuore, non si deve avere paura di scoprire in sé lati enigmatici, limiti e fragilità sul piano affettivo, morale, psicologico…

03/06/2020 · Lascia un commento

Santissima Trinità (A) Lectio

Manca ancora la pienezza della vita vissuta tra i figli dell’Umanità, con il Figlio Unigenito, con il Padre comune e lo Spirito vivificante. Occorre ancora sperimentare, con determinazione corroborata, la nuova condizione umana-divina, voluta da Dio sin dal tempo eterno

03/06/2020 · Lascia un commento

Cuore di Gesù (2) Una riflessione di Carlo Maria Martini

Ricordo molto bene il tempo in cui uscì l’enciclica Haurietis aquas in gaudio. Colpiva l’impostazione biblica di tutto il testo, a partire dal titolo, che è una citazione dal libro di Isaia (12, 3). Perciò l’enciclica (del 15 maggio 1956) fu letta con molta attenzione dalla comunità dell’Istituto Biblico

02/06/2020 · Lascia un commento

Cuore di Gesù (1) Comboni e la “grazia del cuore”

Quando l’attività missionaria perde di vista il cuore della gente, allora si rischia di creare degli schizofrenici che si mettono sulle spalle il mantello di Cristo, ma a livello profondo obbediscono ancora alle religioni e ai miti antichi, dominati da paure ataviche perché continuano a “innalzare idoli nel loro cuore” (Ez. 14,4).

01/06/2020 · Lascia un commento

Papa Francesco: il segreto dello Spirito

Cari fratelli e sorelle, guardiamoci dentro e chiediamoci che cosa ci ostacola nel donarci. Ci sono, diciamo, tre nemici del dono, i principali: tre, sempre accovacciati alla porta del cuore: il narcisismo, il vittimismo e il pessimismo. 

31/05/2020 · Lascia un commento

Tra i nuovi Santi Charles de Foucauld, il “fratello universale”

Nell’udienza al cardinale Becciu il Papa autorizza i Decreti che porteranno alla Chiesa tre nuovi Santi e numerosi Beati, tra i quali alcuni martiri. Tra le figure di spicco quella di de Foucauld, esempio di vita evangelica e di preghiera

28/05/2020 · Lascia un commento

Raccolta di preghiere allo Spirito Santo

Oggi, o Dio, noi ti preghiamo:
mandaci oggi il tuo Spirito!
E sia per noi un fuoco ardente e luminoso,
illumini le nostre tenebre e
ravvivi una volta ancora il nostro amore.

24/05/2020 · Lascia un commento

Papa Francesco, il nuovo libro: fissate gli altri e non temete l’amore

In anteprima un estratto del nuovo libro di Francesco sul tema delle relazioni e della comunicazione della fede. Lo sguardo oltre i pericoli, l’attualità di un messaggio

24/05/2020 · Lascia un commento

Dio ha bisogno di me, di te, di noi

Fermarsi, situarsi, dimorare, prendere contatto con la terra, con lo spazio, lasciare che il tempo assuma il suo significato, accorgersi del valore della propria esistenza e di quella degli altri, contemplare e godere della bellezza del creato, ascoltare il silenzio, ammirare l’arte, lasciarsi trasportare dalle note della musica …

21/05/2020 · Lascia un commento

Dove si va?

Ci interroghiamo quale sia la patria della nostra identità. Dove si va? E la via? C’è una via per questa patria? Ci sono sentieri per questa meta? Ci sono strade in questo deserto? Spesso ci viene da dire con l’Apostolo Tommaso: se non conosciamo la mèta, come possiamo conoscere la via?

10/05/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Perché Gesù “vero uomo” ci fa problema?

Ci piace il diverso, lo straordinario, il miracoloso, mentre rifuggiamo il quotidiano, l’umano, ciò che è umile e sta in basso. Eppure Gesù Cristo non si lascia plasmare come immagine che gli umani si fanno di Dio

26/04/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – È tempo di fare niente

Fare niente porta al quieto e gratuito pensare, ad aguzzare l’intelligenza, a esercitare il discernimento. Paul Celan profetizzava: “È tempo che sia tempo”. È tempo per fare niente.

23/04/2020 · Lascia un commento

Tomáš Halík – “Tocca le ferite!”

La Pasqua è un esodo – il passaggio da una visione delle ferite di Gesù ad un’altra, un passaggio dall’“Ecce Homo” all’“Ecce Deus”! Ciò che la Chiesa tradizionalmente esprime con il linguaggio metafisico, delle “due nature”, noi lo possiamo definire “due modi di interpretare le ferite di Gesù”.

21/04/2020 · Lascia un commento

La risurrezione del Maestro e la risurrezione del discepolo

Oggi conquistiamo un diritto fondamentale, che non ci sarà tolto: il diritto alla speranza. È una speranza nuova, viva, che viene da Dio. Non è mero ottimismo, non è una pacca sulle spalle o un incoraggiamento di circostanza, con un sorriso di passaggio. No. È un dono del Cielo, che non potevamo procurarci da soli. 

19/04/2020 · Lascia un commento

Gesù, pietra scelta, pietra scartata, pietra viva

Condividiamo con voi il testo del ritiro della nostra comunità di Castel d’Azzano (Verona), orientato da P. Renzo Piazza, superiore della comunità.

18/04/2020 · Lascia un commento

  • 458.815 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 875 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie