COMBONIANUM – Formazione Permanente

UNO SGUARDO MISSIONARIO SUL MONDO E LA CHIESA Missionari Comboniani – Formazione Permanente – Comboni Missionaries – Ongoing Formation

Archivi categoria: Fede e Spiritualità

Lectio divina sulla seconda lettera ai Corinzi

Lectio divina sulla seconda lettera ai Corinzi Padre Paolo Berti X e XI settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) La seconda lettera ai Corinzi è stata preceduta da circostanze non … Continua a leggere

18/06/2017 · Lascia un commento

Commento al Vangelo della Domenica Corpus Christi (A)

A volte ripenso a quella parola, piccola parola, con cui gli Ebrei hanno chiamato quel cibo inatteso dal cielo: Manna, manhu, che significa: che cos’è? E penso che era come una domanda iscritta per sempre, quasi non ci fosse fine alle risposte, alla sorpresa: che cos’è?

17/06/2017 · Lascia un commento

Lectio della domenica Corpus Christi (A)

Nell’accettare Gesù, nell’assimilare la sua vita e la sua morte, come avviene nell’Eucarestia, noi assimiliamo la sua persona, la sua vita, il suo dono e così arriviamo alla terra promessa: la nostra realizzazione finale nella vita definitiva.

17/06/2017 · Lascia un commento

Da Babele a Pentecoste

Quando in una casa entra un raggio di sole, la lampada non attira più gli sguardi, perché domina vittorioso lo splendore del giorno. (Nicola Cabàsilas, De vita in Christo)

03/06/2017 · Lascia un commento

Commento al Vangelo della Domenica di Pentecoste (A)

La Parola di Dio racconta in quattro modi diversi il venire dello Spirito Santo, per dirci che Lui, il respiro di Dio, non sopporta schemi. Nel Vangelo lo Spirito viene come presenza che consola, leggero e quieto come un respiro, come il battito del cuore.
Negli Atti viene come energia, coraggio, rombo di tuono che spalanca le porte e le parole. Mentre tu sei impegnato a tracciare i confini di casa, lui spalanca finestre, ti apre davanti il mondo, chiama oltre…

02/06/2017 · Lascia un commento

Lectio della domenica di Pentecoste (A)

Il contesto liturgico di oggi è segnato dal termine del tempo pasquale e dal rilancio del tempo ordinario. Come a dire: riprendi il tuo solito tran tran, ma ricorda che c’è qualcosa di nuovo che lo attraversa… La luce del Risorto è guida sicura al cammino di quanti vogliono seguirlo, lo Spirito è dato, nessun dono manca a coloro che si lasceranno attrarre e condurre dal Signore della vita sulle strade della quotidianità.

02/06/2017 · Lascia un commento

Le apparizioni mariane / 1

Le apparizioni sono un fenomeno sempre attuale nella storia della Chiesa, già la Sacra Scrittura di fatto attesta molte apparizioni, se poi noi, rileggendo la storia della Chiesa, dal tempo patristico a oggi, diventa praticamente impossibile calcolare il numero delle apparizioni documentate

30/05/2017 · Lascia un commento

Visitazione della Beata Vergine Maria

La Marialis cultus al numero 7 circa la festa della Visitazione della Beata Vergine Maria ricorda che essa è una celebrazione dove viene commemorato un evento salvifico, nel quale la Vergine Madre è strettamente legata a suo Figlio, e la «liturgia ricorda “la beata Vergine Maria, che porta in grembo il Figlio” e che si reca da Elisabetta per porgerle l’aiuto della carità e proclamare la misericordia di Dio Salvatore» (MC 7).

30/05/2017 · Lascia un commento

Lectio sugli Atti degli Apostoli (7)

Paolo è impegnato oramai nei suoi grandi viaggi missionari. Siamo al suo terzo grande viaggio missionario. Ogni viaggio ha la sua particolare fisionomia pastorale, ogni viaggio diventa occasione di crescita nella contemplazione dell’evangelo, ogni viaggio diventa momento di rivelazione per quanto riguarda la novità di cui Dio è protagonista nella storia degli uomini per la salvezza di tutte le genti.

30/05/2017 · Lascia un commento

Commento al Vangelo della VII settimana di Pasqua

Invochiamo lo Spirito con forza, chiediamo al Signore risorto l’abbondanza della sua presenza, chiediamogli di aiutarci a superare la Babele dell’incomprensione! Il Signore è vivo e presente, l’unico in grado di convertire i nostri cuori, di dissetare la nostra immensa sete di felicità e di bene, di amore e di pace, di luce e di grazia!

29/05/2017 · Lascia un commento

Commento al Vangelo della Ascensione del Signore (A)

Io sono con voi, tutti i giorni, fino alla fine del mondo: con voi, sempre, fino alla fine. Cosa sia l’ascensione lo capiamo da queste parole. Non è andato lontano o in alto, in qualche angolo remoto del cosmo, ma si è fatto più vicino di prima. Se prima era insieme con i discepoli, ora sarà dentro di loro. Non è andato al di là delle nubi ma al di là delle forme

26/05/2017 · Lascia un commento

Lectio della Ascensione del Signore (A)

L’antica professione di fede della prima comunità cristiana che riconosce Gesù Cristo risorto come il “Signore”, viene trascritta nel linguaggio simbolico della sua ascensione al cielo. Luca privilegia questo modello espressivo alla fine del vangelo e all’inizio del suo secondo libro, gli Atti degli apostoli.

25/05/2017 · Lascia un commento

Commento al Vangelo della VI settimana di Pasqua

Sono due a dare testimonianza: lo Spirito e i discepoli della prima ora. Lo Spirito, il Paraclito, cioè il difensore, colui che protegge dagli assalti del mondo, il primo dono ai credenti da parte del risorto. È lui, lo Spirito, che spalanca il nostro sguardo interiore

21/05/2017 · Lascia un commento

Lectio sugli Atti degli Apostoli (6)

Questa volta affrontiamo il secondo grande viaggio missionario di Paolo. Luca che racconta, ci mette già sull’avviso: secondo viaggio missionario, un cammino di conversione per Paolo e per gli altri con lui. Le pagine che leggeremo ci aiuteranno a costatare come il grande viaggio missionario è il viaggio che in primo luogo e in maniera davvero radicale determina la esperienza di conversione

21/05/2017 · Lascia un commento

Commento al Vangelo della VI Domenica di Pasqua (A)

“Se incontri il Buddha per la strada, uccidilo!”, a dire che l’amore per il maestro può ostacolare quello per il suo messaggio. Gesù invece vuole che lo si ami, che si sia coinvolti nella sua vita, al punto che i suoi comandi non siano imposizioni o leggi, ma siano realizzati nell’amore.

20/05/2017 · Lascia un commento

Lectio della VI Domenica di Pasqua (A)

A pochi giorni dalla Solennità dell’Ascensione di Gesù al cielo, il Vangelo di oggi ci dà una certezza: Gesù non ci ha lasciati soli, in balia di noi stessi e di forze avverse; ha mandato il Paraclito, lo Spirito della verità, che ci sostiene nel cammino della vita

18/05/2017 · Lascia un commento

Lectio sugli Atti degli Apostoli (5)

Lectio sugli Atti degli Apostoli (5) Pino Stancari LA CONTEMPLAZIONE DI PAOLO Un nuovo protagonista Oramai sulla scena narrativa del nostro libro rimane come figura di spicco, come personaggio che … Continua a leggere

14/05/2017 · Lascia un commento

Commento al Vangelo della V Domenica di Pasqua (A)

La Bibbia è piena di strade, di vie, di sentieri, piena di progetti e di speranze. Felice chi ha la strada nel cuore, canta il salmo 84,6. I primi cristiani avevano il nome di “Quelli della via” (Atti 9,2), quelli che hanno sentieri nel cuore, che percorrono le strade che Gesù ha inventato, che camminano chiamati da un sogno e non si fermano.

11/05/2017 · Lascia un commento

Lectio della V Domenica di Pasqua (A)

Siamo al cap. 14 di Gv, al primo discorso di addio perché Giovanni mette un altro discorso di addio al cap. 15-16 che pone l’attenzione sulla comunione di vita con Lui, che va intensificato per mezzo della pratica del comandamento dell’amore vicendevole. Invece nel cap. 14 Gesù insiste sulla fedeltà dei discepoli alla sua Parola. Gesù invita a non turbarsi.

11/05/2017 · Lascia un commento

​Il potere del sì

​Quando mi rivolgo a Maria di Nazareth, come tutti, cerco aiuto. Ricorro a Lei non solo come protezione da pericoli e calamità, ma come luce che indica il cammino, come conferma delle mie scelte, perché siano – come la sua – orientate all’obbiettivo di restare unita a Dio.

11/05/2017 · Lascia un commento

​Sulle tracce della Vergine

​La tradizione neotestamentaria riserva poco spazio alla figura di Maria; la prima attestazione storica in ordine cronologico che ci è nota è contenuta nella Lettera ai Galati scritta da san Paolo tra il 48 e il 49, che accenna brevemente alla madre di Cristo, pur senza nominarla.

10/05/2017 · Lascia un commento

Fatima, mistero e profezia del Novecento

Tutto ha inizio nei primi decenni del Novecento, ad Aljustrel, una piccola frazione di Fatima, un paese che porta un nome musulmano, quello della figlia di Maometto e sorge a 120 chilometri da Lisbona, capitale del Portogallo. Sono tempi difficili per la nazione

09/05/2017 · Lascia un commento

​La nuova Eva attesa dalla storia

Paolo VI: «Non basta dire: Dio è Amore, Dio ha amato il mondo; bisogna aggiungere: Dio è Misericordia, Dio ha amato un mondo colpevole. Non figli, ma ribelli, ma ingrati, ma perduti ha amato. E quelli più lontani e più miseri, quelli più avversi e più cattivi, quelli ha amato. È stato un amore salvatore.

09/05/2017 · Lascia un commento

Il Santo della Settimana: 13 maggio, Vergine di Fatima

Il 13 maggio si celebrano le apparizioni della Vergine Maria a Fatima, in Portogallo nel 1917. Il 12 e 13 maggio prossimi Papa Francesco giungerà «come pellegrino» a Fatima per il centenario delle apparizioni e la canonizzazione dei due veggenti Francesco e Giacinta Marto.

07/05/2017 · Lascia un commento

Commento al Vangelo della IV settimana di Pasqua

Gesù parla per immagini e oggi riprendiamo la figura del pastore delle pecore che ieri, dolorosamente, ci ha spinto a riflettere sul sacerdozio nella Chiesa e a pregare perché il Signore doni alla sua Chiesa pastori secondo il suo cuore. Leggendo l’inizio del brano di Giovanni mi piace sottolineare un particolare che chi vive in campagna conosce bene: fra gli animali e chi li accudisce si crea un rapporto di affetto e di complicità, di intesa.

07/05/2017 · Lascia un commento

Lectio sugli Atti degli Apostoli (4)

Dobbiamo ora ritornare a quella figura di cui ci siamo già occupati a più riprese: Pietro, l’altro grande personaggio che domina nel racconto degli Atti degli apostoli. Si potrebbero reintitolare gli Atti di Pietro e di Paolo. Le due figure di Pietro e di Paolo sono in qualche modo esemplari, così da esprimere la varietà, la ricchezza, la originalità delle molte vocazioni che si raccolgono all’interno di un unico disegno di comunione al servizio dell’evangelo.

07/05/2017 · 1 Commento

Ecco perché maggio è il mese di Maria

Maggio è tradizionalmente il mese dedicato alla Madonna. Dal Medio Evo a oggi, dalle statue incoronate di fiori al magistero dei Papi, l’origine e le forme di una devozione popolare molto sentita.

06/05/2017 · Lascia un commento

Commento al Vangelo della IV Domenica di Pasqua (A)

Sono venuto perché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza. Per me, una delle frasi più solari di tutto il Vangelo. Anzi, è la frase della mia fede, quella che mi seduce e mi rigenera ogni volta che l’ascolto: sono qui per la vita piena, abbondante, potente. Non solo la vita necessaria, non solo quel minimo senza il quale la vita non è vita, ma la vita esuberante, magnifica, eccessiva

05/05/2017 · Lascia un commento

Lectio della IV Domenica di Pasqua (A)

Gli apostoli rendono testimonianza della Resurrezione di Gesù. Lo fanno perché sono stati coinvolti in prima persona dall’evento, e se è vero che non hanno assistito “in diretta” all’avvenimento dell’uscita dal sepolcro hanno tuttavia visto il loro Signore redivivo che appariva loro, così come a tante altre persone (oltre 500, dice la Scrittura).

05/05/2017 · Lascia un commento

Maria degli altri

Maria non è solo nostra — cioè dei fedeli cattolici e ortodossi che la venerano — ma fa parte anche di tradizioni non cristiane, come l’ebraismo e l’islam, e naturalmente non ne possono prescindere i protestanti.

02/05/2017 · Lascia un commento

Chi è Miriam per gli ebrei

Non dovrà stupire se nell’immaginario collettivo ebraico il personaggio di Maria sia sostanzialmente e prevalentemente ignorato. Non c’è solo mancanza di interesse, ma emerge ancora di più la differenza dottrinale: tutto ciò che soprattutto in campo cattolico caratterizza il culto di Maria, come madre di Dio e madre sofferente, appare estraneo e non condivisibile.

02/05/2017 · Lascia un commento

La Madonna nell’arte (1)

La Madonna del Roseto.
La Madonna del Roseto è un dipinto tempera su tavola attribuito a Michelino da Besozzo o, alternativamente, a Stefano da Verona, databile al 1420 o 1435 circa e conservato nel Museo di Castelvecchio a Verona. È tra le opere più significative dello stile gotico internazionale in Italia.

01/05/2017 · Lascia un commento

Inizio del mese mariano.

Noi iniziamo questo mese mariano, grati perché c’è qualcuno che ha la capacità di stare accanto al disagio non recriminando ma esercitando dedizione e cura. Maria non si rassegna a quella legge che sembra attraversare ogni esperienza umana, la legge della diminuzione, del venir meno. Maria presagisce che le cose possono conoscere una inversione di tendenza…

01/05/2017 · Lascia un commento

Lectio sugli Atti degli Apostoli (3)

Stefano è caratterizzato come l’uomo della pienezza: Stefano pieno di grazia e di fortezza. E’ identificato non solo per la lingua che parla, ma per la spiritualità che ha acquisito, per le esperienze vissute, per la sua provenienza, per tutto un mondo che gli sta attorno e che gli sta nell’animo: generazioni e generazioni forse di giudei ellenisti stanno a monte della sua esistenza personale. Un personaggio pieno. Questo particolare è interessante: come è possibile essere pieni nel particolare?

30/04/2017 · Lascia un commento

Commento al Vangelo della III settimana di Pasqua

Gesù ha appena sfamato cinquemila capi-famiglia in quello che è il peggiore dei suoi miracoli, quello peggio interpretato. È fuggito quando la folla lo voleva fare re; ora, raggiunto dalla gente, inizia una feroce polemica con chi, invece di cercare Dio per Dio, lo cerca per avere la pancia piena. Gesù chiede di credere nelle sue parole, di fidarsi di lui e la gente cosa vuole da lui? Un segno!

30/04/2017 · Lascia un commento

Commento al Vangelo della III Domenica di Pasqua (A)

La strada di Emmaus racconta di cammini di delusione, di sogni in cui avevano tanto investito e che hanno fatto naufragio. E di Dio, che ci incontra non in chiesa, ma nei luoghi della vita, nei volti, nei piccoli gesti quotidiani.

27/04/2017 · Lascia un commento

Lectio della III Domenica di Pasqua (A)

Gli apostoli rendono testimonianza della Resurrezione di Gesù. Lo fanno perché sono stati coinvolti in prima persona dall’evento, e se è vero che non hanno assistito “in diretta” all’avvenimento dell’uscita dal sepolcro hanno tuttavia visto il loro Signore redivivo che appariva loro, così come a tante altre persone (oltre 500, dice la Scrittura).

27/04/2017 · Lascia un commento

Il Santo della Settimana: San Marco

Oggi la Chiesa celebra la Memoria liturgica dell’Evangelista San Marco, “protagonista” del viaggio di Papa Francesco in Egitto. La riflessione di Paolo VI su San Marco 50 anni fa

25/04/2017 · Lascia un commento

Commento al Vangelo della II settimana di Pasqua

Commento al Vangelo dell’ottava di Pasqua Lunedì 17 Aprile > (Feria – Bianco) Lunedì fra l’Ottava di Pasqua At 2,14.22-33   Sal 15   Mt 28,8-15: Andate ad annunciare ai miei fratelli che vadano in Galilea: là mi vedranno. Martedì 18 Aprile > (Feria – Bianco) Martedì fra l’Ottava di Pasqua At 2,36-41   Sal 32   Gv 20,11-18: Ho visto il Signore […]

24/04/2017 · Lascia un commento

Commento al vangelo della II Domenica di Pasqua (A)

“Beati quelli che, senza avere visto, giungono a credere”. È conoscendo l’amore vissuto dal Crocifisso che si inizia a credere: miracoli e apparizioni non ci fanno accedere alla vera fede. Solo la parola di Dio contenuta nelle sante Scritture, solo l’amore di Gesù di cui il Vangelo è annuncio e narrazione

20/04/2017 · Lascia un commento

Lectio della II Domenica di Pasqua (A)

Questo brano di vangelo chiude il vangelo di Giovanni ed è considerato la “prima conclusione” del quarto evangelo. Il vangelo di Giovanni si chiude quindi con la figura di Tommaso. A questa figura, dunque, viene dedicato tempo, spazio, importanza. Ma dove sta la grandezza di Tommaso?

19/04/2017 · 1 Commento

Lectio sugli Atti degli Apostoli (1)

Si tratta di uno tra i grandi testi neotestamentari, a cui sempre il popolo cristiano ha fatto riferimento, nei tempi in cui si è imposta la necessità di una riforma della vita cristiana e della missione ecclesiale, in vista di una rinnovata evangelizzazione. A nessuno sfugge che questa è ancora l’urgenza da cui siamo incalzati nell’attualità della nostra vicenda storica e della nostra responsabilità di discepoli del Signore.

16/04/2017 · Lascia un commento

Commento al Vangelo dell’ottava di Pasqua

Commento al Vangelo dell’ottava di Pasqua Lunedì 17 Aprile > (Feria – Bianco) Lunedì fra l’Ottava di Pasqua At 2,14.22-33   Sal 15   Mt 28,8-15: Andate ad annunciare ai miei fratelli che vadano … Continua a leggere

16/04/2017 · Lascia un commento

Gli equivoci sulla Maddalena

Gli equivoci sulla Maddalena di mons. Gianfranco Ravasi È una storia strana quella di Maria, la discepola di Gesù originaria di Magdala, un villaggio di pescatori sul lago di Tiberiade, … Continua a leggere

16/04/2017 · Lascia un commento

Mattutino di Pasqua

Entrate tutti nella gioia del nostro Signore: primi e secondi, riceverete la ricompensa; ricchi e poveri, danzate in coro insieme. Continenti e indolenti, festeggiate questo giorno. Abbiate digiunato o no, rallegratevi in questo giorno. Il banchetto è pronto, perciò venite tutti. Il vitello grasso è servito, nessuno se ne vada con la fame. Tutti godete il banchetto della fede. Tutti godete la ricchezza della bontà.

16/04/2017 · 1 Commento

Lectio della Domenica di Pasqua (A)

La Pasqua non è il ritorno al carnevale dopo i rigori penitenziali della Quaresima. Implica una gioia del tutto diversa; è legata alla via di una santità conformata all’esistenza storica di Cristo, che passa per la croce e si rende palese come il trionfo dell’amore.

15/04/2017 · Lascia un commento

Commento al vangelo della Veglia Pasquale e della Domenica della Pasqua del Signore (A)

Come il sole, Cristo ha preso il proprio slancio nel cuore di una notte: quella di Natale – piena di stelle, di angeli, di canti, di greggi – e lo riprende in un’altra notte, quella di Pasqua: notte di naufragio, di terribile silenzio, di buio ostile su di un pugno di uomini e di donne sgomenti e disorientati. Le cose più grandi avvengono di notte.

15/04/2017 · 1 Commento

Via Crucis. La preghiera di Papa Francesco: i nostri occhi sono pieni di vergogna

Papa Francesco ha presieduto la Via Crucis al Colosseo, momento culminante del Venerdì Santo con sui si fa memoria della via dolorosa percorsa da Cristo per essere crocifisso sul Golgota. Le meditazioni “al femminile” sono state scritte dalla biblista Anne-Marie Pelletier.
Ecco la preghiera del Papa al termine della Via Crucis

15/04/2017 · Lascia un commento

Enzo Bianchi: il Sabato Santo, il giorno più lungo

Il sabato santo, o grande sabato, è il giorno «frammezzo», perché sta tra il giorno della morte di Gesù e quello della sua resurrezione. È un giorno unico nel ritmo liturgico, un giorno di silenzio e di attesa, che non sta solo nella settimana santa ma diventa un’ora, un tempo, a volte una stagione nella vita del cristiano. Dobbiamo anche confessare che è un giorno scomodo, che appare vuoto, e non è un caso che fino a qualche decennio fa fosse stato, per così dire, «rubato», «sottratto», perché in qualche modo era stato quasi espulso dalla liturgia stessa.

14/04/2017 · Lascia un commento

Sabato Santo, il giorno più femminile dell’anno

Il Sabato Santo è il giorno più femminile dell’anno, perché è il giorno dell’attesa. Solo la donna sa cosa vuol dire attendere, perché porta in grembo la vita per nove mesi e la si dice per questo in dolce attesa. Attesa e attenzione hanno la stessa radice, per questo le donne sono attente ai dettagli sino a rischiare di perdersi in essi, perché ogni talento ha la sua ombra. Solo la donna sa cosa vuol dire tessere la vita, prendersene cura e donarla al mondo. Solo la donna conosce questo accadere in lei e ne stupisce nel corpo e nell’anima. Il Sabato Santo è infatti il giorno delle donne.

14/04/2017 · 2 commenti

Lectio del Venerdì santo

In quest’ora della croce i cristiani su tutta la terra ascoltano il racconto della passione e della morte di Gesù, il loro Kýrios, Signore. Sono i quattro vangeli a consegnarci questa narrazione lunga, sproporzionatamente lunga rispetto al racconto della vita di Gesù. Noi abbiamo ascoltato la testimonianza del quarto vangelo

14/04/2017 · Lascia un commento

Omelia di P. Cantalamessa nella celebrazione della Passione

Riportiamo il testo integrale dell’omelia pronunciata da padre Raniero Cantalamessa oggi, Venerdì Santo, 14 aprile 2017, in occasione della celebrazione della Passione che si è svolta nella Basilica di San Pietro, presieduta da Papa Francesco.

14/04/2017 · Lascia un commento

Il sermone delle Sette parole. Quando l’invisibile diventò visibile

Per la prima volta sarà una donna, la biblista Nuria Calduch Benages, che insegna Antico Testamento alla Pontificia università Gregoriana ed è membro della Pontificia Commissione biblica, a tenere venerdì santo a Valladolid il sermone delle Sette parole, la cui storia è raccontata in questa pagina da Antonio Pelayo. Del sermone anticipiamo il commento alla prima e alla settima parola

14/04/2017 · Lascia un commento

È morto fuori.

È morto fuori. L’hanno ucciso fuori. Fuori dalla città. E l’hanno deposto in fretta dalla croce. Era vicina la festa, la più grande delle feste, e non sarebbe stato un bello spettacolo vedere un uomo inchiodato alla croce. Una morte fuori e una sepoltura di nascosto, nella fretta.

14/04/2017 · Lascia un commento

Enzo Bianchi: Stare al centro

Nel cammino quaresimale con la sua ardente tensione verso la Pasqua siamo chiamati ogni anno a interrogarci nuovamente su quale sia il “centro” della nostra fede e come ci collochiamo rispetto a questo cuore pulsante che è altro da noi e, al contempo, capace di determinare le nostre vite. Stare

13/04/2017 · Lascia un commento

La Via Crucis al Colosseo con le «donne del Vangelo»

Le meditazioni delle quattordici stazioni della Via crucis — che sarà presieduta da Papa Francesco al Colosseo la sera di venerdì santo, 14 aprile — sono state scritte dalla biblista francese Anne-Marie Pelletier.
Le sue riflessioni – che in alcune delle quattordici Stazioni si soffermano in particolare sulle «donne del Vangelo» – portano sotto Cristo crocifisso il «nostro mondo» con «tutte le sue cadute e i suoi dolori…

13/04/2017 · Lascia un commento

Il Papa nella Messa del Crisma: le tre grazie del Vangelo e le tre icone del lieto Annuncio

  Papa Francesco ha presieduto stamane nella Basilica Vaticana la Messa del Crisma, durante la quale i sacerdoti della diocesi di Roma hanno rinnovato le promesse sacerdotali e sono stati … Continua a leggere

13/04/2017 · Lascia un commento

Enzo Bianchi: Meditazione per il Venerdì Santo.

Vorrei contemplare insieme con voi Gesù crocifisso, secondo le tre splendide interpretazioni fornite cinque secoli fa da Donatello. Queste opere di eccezionale bellezza, che hanno accompagnato la fede di innumerevoli cristiani nel corso degli ultimi cinquecento anni, accompagnano ancora la nostra fede, qui e oggi, perché il Crocifisso resta per il cristiano il luogo per eccellenza in cui egli può conoscere Dio.

13/04/2017 · Lascia un commento

Commento al vangelo del Venerdì santo.

Ecco allora Dio, l’Amante nella passione di Gesù. Egli soffre per amore perché soffre per il male che noi ci facciamo: il male inflitto a Gesù vittima, infatti, è l’icona dei mali, delle sofferenze che infliggiamo agli altri, della mancanza di amore con cui li facciamo soffrire. Dalla croce di suo Figlio Dio ci chiede di “credere all’amore” (cf. 1Gv 4,16)

13/04/2017 · Lascia un commento

Commento al vangelo della Messa in Cena Domini.

San Giovanni inizia il suo racconto sul come Gesù lavò i piedi ai suoi discepoli con un linguaggio particolarmente solenne, quasi liturgico. “Prima della festa di Pasqua Gesù, sapendo che era giunta la sua ora di passare da questo mondo al Padre, dopo aver amato i suoi che erano nel mondo, li amò sino alla fine” (13, 1). È arrivata l’“ora” di Gesù, verso la quale il suo operare era diretto fin dall’inizio. Ciò che costituisce il contenuto di questa ora, Giovanni lo descrive con due parole: passaggio (metabainein, metabasis) ed agape – amore. Le due parole si spiegano a vicenda…
Omelia del Papa Benedetto XVI, del 20 marzo 2008

12/04/2017 · Lascia un commento

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.336 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione Permanente on WordPress.com
giugno: 2017
L M M G V S D
« Mag    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

  • 127,110 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Tag

Aborto Advent Advento Africa Alegria Ambiente America Amor Amore Amoris laetitia Anthony Bloom Arabia Saudita Arte Arte cristiana Arte sacra Asia Bibi Ateismo Avent Avvento Bellezza Benedetto XVI Bibbia Bible Biblia Boko Haram Book of Genesis Bruno Forte Capitalismo Cardinal Newman Carême Chiamate in attesa Chiesa China Chrétiens persécutés Church Cibo Cina Cinema Confessione Contemplazione Cristianesimo Cristiani perseguitati Cristianos perseguidos Cristãos perseguidos Cuaresma Cuba Cultura Curia romana Daesh Dialogo Dialogo Interreligioso Dialogue Dio Diritti umani Domenica del Tempo ordinario (A) Domenica del Tempo Ordinario (C) Domenica Tempo ordinario (C) Donna Ecologia Economia Ecumenismo Enciclica Enzo Bianchi Epifania Estados Unidos Eucaristia Europa Evangelizzazione Fame Famiglia Famille Family Família Fede Fondamentalismo France Gabrielle Bossis Genesi Gianfranco Ravasi Giovani Giovedì Santo Giubileo Gregory of Narek Guerra Guglielmo di Saint-Thierry Gênesis Henri Nouwen Iglesia India Iraq ISIS Islam Jacob José Tolentino Mendonça Kenya La bisaccia del mendicante La Cuaresma con Maurice Zundel La Madonna nell’arte La preghiera giorno dopo giorno Laudato si' Le Carême avec Maurice Zundel Lectio Lectio della Domenica - A Lectio Divina Lent LENT with Gregory of Narek Le prediche di Spoleto Libia Libro del Génesis Libro della Genesi Litany of Loreto Litany of Mary Livre de la Genèse Livro do Gênesis Madonna Magnificat Maria Martin Lutero martiri Matrimonio Maurice Zundel Medio Oriente Migranti Misericordia Mission Missione Morte México Natale Navidad Nigeria Noël October Oración Oração Pace Padre Cantalamessa Padre nostro Padri del Deserto Paix Pakistan Papa Francesco Papa Francisco Pape François Paraguay Paul VI Paz Pedofilia Perdono Persecuted Christians Persecution of Christians Persecuzione anti-cristiani Persecuzione dei cristiani Pittura Pobres Pobreza Politica Pope Francis Poveri Povertà Prayers Preghiera Profughi Quaresima Quaresima con i Padri del Deserto Quaresma Quaresma com Henri Nouwen Raniero Cantalamessa Rifugiati Rosary Sacramento della Misericordia Santità Scienza Sconfinamenti della Missione Settimana del Tempo Ordinario Silvano Fausti Simone Weil Sinodo Siria Solidarietà Spiritualità Stati Uniti Sud Sudan Synod Terrorismo Terrorismo islamico Testimoni Testimonianza Thomas Merton Tolentino Mendonça Turchia Uganda Vatican Vaticano Venerdì Santo Viaggio apostolico Violenza Virgin Mary Von Balthasar Zundel