COMBONIANUM – Formazione e Missione

— Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA — Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa — Blog of MISSIONARY ONGOING FORMATION — A missionary look on the life of the world and the church

Raccolta di preghiere allo Spirito Santo

Mandaci oggi il tuo Spirito! Oggi, o Dio, noi ti preghiamo: mandaci oggi il tuo Spirito! E sia per noi un fuoco ardente e luminoso, illumini le nostre tenebre e … Continua a leggere

14/05/2018 · Lascia un commento

Nuovo anno: Ogni mio desiderio sta davanti a te

Se non vuoi interrompere di pregare, non cessare di desiderare. Il tuo desiderio è continuo, continua è la tua voce. Tacerai, se smetterai di amare. Tacquero coloro dei quali fu detto: «Per il dilagare dell`iniquità, l`amore di molti si raffredderà» (Mt 24, 12). La freddezza dell`amore è il silenzio del cuore, l`ardore dell`amore è il grido del cuore. Se resta sempre vivo l`amore, tu gridi sempre; se gridi sempre, desideri sempre; se desideri, hai il pensiero volto alla pace.

31/12/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, dal beato cardinale Newman (8)

“Abbiate sale in voi stessi e siate in pace gli uni con gli altri” (Marco 9,50)
Per dare sapore alla tua giornata e gustare la pace, ecco un granello di sale: una preghiera al giorno, dal beato cardinal John Henry Newman

12/09/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, dal beato cardinale Newman (7)

“Abbiate sale in voi stessi e siate in pace gli uni con gli altri” (Marco 9,50)
Per dare sapore alla tua giornata e gustare la pace, ecco un granello di sale: una preghiera al giorno, dal beato cardinal John Henry Newman

11/09/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, dal beato cardinale Newman (6)

“Abbiate sale in voi stessi e siate in pace gli uni con gli altri” (Marco 9,50)
Per dare sapore alla tua giornata e gustare la pace, ecco un granello di sale: una preghiera al giorno, dal beato cardinal John Henry Newman

10/09/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, dal beato cardinale Newman (5)

“Abbiate sale in voi stessi e siate in pace gli uni con gli altri” (Marco 9,50)
Per dare sapore alla tua giornata e gustare la pace, ecco un granello di sale: una preghiera al giorno, dal beato cardinal John Henry Newman

09/09/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, dal beato cardinale Newman (4)

“Abbiate sale in voi stessi e siate in pace gli uni con gli altri” (Marco 9,50)
Per dare sapore alla tua giornata e gustare la pace, ecco un granello di sale: una preghiera al giorno, dal beato cardinal John Henry Newman

08/09/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, dal beato cardinale Newman (3)

“Abbiate sale in voi stessi e siate in pace gli uni con gli altri” (Marco 9,50)
Per dare sapore alla tua giornata e gustare la pace, ecco un granello di sale: una preghiera al giorno, dal beato cardinal John Henry Newman

07/09/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, dal beato cardinale Newman (2)

“Abbiate sale in voi stessi e siate in pace gli uni con gli altri” (Marco 9,50)
Per dare sapore alla tua giornata e gustare la pace, ecco un granello di sale: una preghiera al giorno, dal beato cardinal John Henry Newman

06/09/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, dal beato cardinale Newman (1)

“Abbiate sale in voi stessi e siate in pace gli uni con gli altri” (Marco 9,50)
per dare sapore alla tua giornata e gustare la pace, ecco un granello di sale da Andrewes – Newman, HO PENSATO A TE, SIGNORE. Preghiamo con John Henry Newman… per leggere, pregare e meditare la meraviglia della Creazione

05/09/2017 · Lascia un commento

Esodo (2) Il grido che ci fa ricchi

Il grido che ci fa ricchi
La prima preghiera che incontriamo nella Bibbia è un grido, un urlo verso il cielo che si alza da un popolo oppresso. Per fare l’esperienza della liberazione occorre prima aver sentito il bisogno di essere liberati, e poi gridare, credendo o sperando che di là, o lassù, ci sia qualcuno a raccogliere quel grido.

10/03/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Enzo Bianchi (60)

PREGHIERA DI DOMANDA
La forma di preghiera più attestata nella Scrittura e richiesta da Gesù stesso.
La preghiera di domanda è eminentemente «contemplativa»: è il modo proprio del credente di affermare la signoria di Dio sul mondo, sulle realtà create. Essa poi è interessata alla presenza del Dio a cui ci si rivolge, prima ancora che all’ottenimento di un particolare beneficio. Essa infatti è comprensibile e fattibile solamente all’interno di una relazione filiale con Dio

16/02/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Enzo Bianchi (59)

PREGARE NELLA STORIA
Ma è proprio misurando la propria impotenza che il cristiano si rivolge al Signore: non per invocare soluzioni magiche, non per sentirsi sottratto all’impegno e alla responsabilità, non per essere esentato dalla storia, ma perché la sua fede nel Signore della storia lo porta a intercedere. Ora, «intercedere» significa «fare un passo tra», muoversi tra due realtà, immettere in una situazione negativa elementi in grado di mutarla

15/02/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Enzo Bianchi (58)

PREGHIERA DI INTERCESSIONE
Nella preghiera noi portiamo l’interezza della nostra vita. E noi siamo esseri-in-relazione con altri uomini: gli altri fanno parte di noi, le relazioni con loro contribuiscono a determinare ciò che noi siamo e diventiamo. Nella preghiera dunque, rivolgendoci da figli al Dio Padre, noi siamo anche confermati nella fraternità che ei lega agli altri uomini. Ed è l’intercessione la preghiera in cui con più evidenza si manifesta la pienezza del nostro essere come relazione con Dio e con gli uomini.

14/02/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Enzo Bianchi (57)

PREGHIERA E IMMAGINE DI DIO
L’uomo che prega si rivolge a Dio «che non si vede» (cfr. 1 Giovanni 4,20). E tuttavia nella preghiera è implicata necessariamente una certa immagine di Dio da parte dell’uomo. È evidente allora come sia facile il rischio della menzogna e dell’idolatria: il rischio è quello di forgiarsi un Dio a propria immagine e somiglianza e rendere la preghiera un atto autogiustificatorio, autistico, rassicurante.

13/02/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Enzo Bianchi (56)

PRIMA L’ASCOLTO
«Parla, Signore, che il tuo servo ascolta» (1 Samuele 3,10): queste parole esprimono bene il fatto che l’ascolto, secondo la, rivelazione ebraico-cristiana, è l’atteggiamento fondamentale della preghiera. E contestano un nostro frequente atteggiamento che si vuole di preghiera ma che riduce al silenzio Dio per lasciar sfogare le nostre parole.

12/02/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Enzo Bianchi (55)

LA PREGHIERA, UNA RELAZIONE
All’interno di ogni tradizione religiosa la preghiera, nelle sue forme e nei suoi modi, appare essere direttamente connessa al volto del Dio che essa intende raggiungere. E il Dio della rivelazione biblica è il Dio vivente che non sta al termine di un nostro ragionamento, ma nella libertà amorosa dei suoi atti, dei suoi interventi che lo mostrano essere egli stesso alla ricerca dell’uomo.

11/02/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Enzo Bianchi (51)

LA PREGHIERA, UN CAMMINO
«L’opera più difficile è la preghiera.» Quanti giovani monaci si sono sentiti dare questa risposta dall’anziano, dall’abba da loro interrogato. E la difficoltà resta nel tempo pur assumendo sfumature differenti. Ogni generazione, e ogni uomo in ogni generazione, ha il compito di raccogliere l’eredità di preghiera che gli viene consegnata e la responsabilità di ridefinirla.

07/02/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (60)

IN ADORAZIONE DEL MISTERO
Dobbiamo essere pronti a scoprire che l’ultimo passo del nostro rapporto con Dio è un atto di pura adorazione, faccia a faccia con un mistero nel quale non è possibile entrare.
Cresciamo nella conoscenza di Dio gradualmente, di anno in anno, fino alla fine della nostra vita, e continueremo a farlo lungo tutta l’eternità…

29/10/2016 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (59)

MORTE E RESURREZIONE
La gioia della resurrezione è qualcosa che anche noi dobbiamo apprendere dall’esperienza, ma possiamo sperimentarla soltanto se prima impariamo la tragedia della croce. Per sorgere nuovamente, dobbiamo morire. Morire al nostro egoismo che ci ostacola, morire alle nostre paure, morire a tutto ciò che rende il mondo così angusto, così freddo, così piccolo, così crudele. Morire perché le nostre anime possano vivere, possano esultare, possano scoprire dove ha origine la vita.

28/10/2016 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (58)

CROCE E INCARNAZIONE
Per comprendere il significato della morte redentrice di Cristo, dobbiamo cogliere il senso dell’incarnazione. Ognuno di noi è nato nel tempo, dal non-essere. Entriamo in una vita precaria e fugace, per crescere nella stabilità della vita senza fine

27/10/2016 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (57)

PERDONO
Il giudizio non porterebbe a noi null’altro che terrore se non avessimo la speranza certa del perdono. E il dono stesso del perdono è contenuto implicitamente nell’amore di Dio e in quello degli uomini. Tuttavia non basta che sia garantito il perdono, dobbiamo essere pronti ad accoglierlo, ad accettarlo.

27/10/2016 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (56)

CORPO E ANIMA
Il corpo non è stato preparato per la sepoltura; esso non è un logoro pezzo di stoffa, come pare piaccia pensare a certi devoti, gettato via affinché l’anima sia libera. Un corpo è molto più di questo per un cristiano; non vi è nulla che accada all’anima a cui anche il corpo non prenda parte.

25/10/2016 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (55)

LA CHIESA COME LUOGO SANTO
Quando costruiamo una chiesa o isoliamo un luogo di culto facciamo qualcosa che va ben al di là del significato immediato di quello che stiamo costruendo. Il mondo intero che Dio ha creato è divenuto luogo nel quale l’uomo ha peccato; il divisore è all’opera, un combattimento procede incessantemente; non c’è luogo sulla terra che non sia stato sporcato dal sangue, dalla sofferenza o dal peccato.

24/10/2016 · 1 Commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (54)

LA SANTITÀ DI DIO IN NOI
Tutta la santità è santità di Dio in noi: è una santità che è partecipazione e, in un certo modo, più che partecipazione, perché col partecipare a ciò che riceviamo da Dio diventiamo rivelazione di ciò che ci trascende. Luci limitate, riveliamo la luce.

23/10/2016 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (53)

SANTITÀ
È molto importante per la comprensione della santità capire che essa ha due poli: Dio e il mondo. La sorgente, il fulcro e il suo contenuto è Dio; ma il punto di applicazione, il luogo in cui nasce, si sviluppa e viene espressa poi in termini di salvezza cristiana, è il mondo, questo ambiguo mondo che da una parte fu creato da Dio ed è oggetto di un tale amore che il Padre ha dato per la sua salvezza il suo Figlio unigenito, e dall’altra è caduto nella schiavitù del peccato.

22/10/2016 · 1 Commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (52)

L’umiltà dei santi viene dalla loro visione della gloria, della maestà, della bellezza di Dio. Non è nemmeno la percezione di un contrasto che dà origine alla loro umiltà, ma la consapevolezza che Dio è così santo, una tale rivelazione di bellezza perfetta, di un amore che colpisce in maniera tale che la sola cosa che essi possono fare al suo cospetto è prostrarsi davanti a lui in adorazione, nella gioia e nello stupore.

21/10/2016 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (51)

PREGHIERA AI MORTI
Non preghiamo solo per certe persone ma anche rivolti a delle persone. Preghiamo Maria e i santi. Se è vero che il nostro Dio non è il Dio dei morti ma dei viventi, non è forse naturale il nostro pregare rivolti a coloro che sono per noi esempi così luminosi?

20/10/2016 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (50)

PREGHIERA PER I MORTI
Se credete che le orazioni per i vivi siano loro di aiuto, perché non pregare per i morti? La vita è una, perché Luca dice: “Egli non è il Dio dei morti ma dei vivi” (Lc 20,38). La morte non è la fine, ma una tappa nel destino dell’uomo, e questo destino non viene pietrificato nell’ora della morte.

19/10/2016 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (49)

COMUNIONE DI SANTI E DI PECCATORI
La chiesa non fa distinzione fra i vivi e i morti. Dio non è il Dio dei morti, ma è il Dio dei viventi. Per lui tutti gli uomini sono in vita, e così è pure per la chiesa.

18/10/2016 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (48)

PREGHIERA DEL PERFETTO SILENZIO
Vi sono delle occasioni nelle quali non abbiamo bisogno di alcuna parola di preghiera, né delle nostre né di quelle di qualunque altra persona; allora preghiamo in perfetto silenzio. Questo silenzio è la preghiera ideale, sempre che, s’intende, sia un silenzio reale e non sia un sognare a occhi aperti.

17/10/2016 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (47)

PREGHIERA SENZA RISPOSTA
“Chiedete e vi sarà dato”(Mt 7,7). Queste parole sono una spina nel fianco per la coscienza dei cristiani, e non possono essere accolte né essere respinte. Rifiutarle vorrebbe dire un rifiuto dell’infinita gentilezza di Dio, e tuttavia non siamo ancora abbastanza cristiani da accettarle.

16/10/2016 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (46)

La contemplazione non è una visione di Dio e basta, ma una visione profonda di ogni realtà che ci mette in condizione di coglierne il significato eterno. La contemplazione non è la visione di Dio e nient’altro, ma del mondo in lui.

15/10/2016 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (45)

IL SENSO DELLA PRESENZA DI DIO
Se impari a far uso di una preghiera che hai scelto nei momenti in cui puoi dedicare tutta la tua attenzione alla presenza divina e offri a Dio questa preghiera, quello che accade poco alla volta è che la consapevolezza di Dio cresce in te a tal punto che anche se sei con delle persone riuscirai ancora a pregare.

10/10/2016 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (44)

“Abbiate sale in voi stessi e siate in pace gli uni con gli altri” (Marco 9,50) Un granello di sale quotidiano per dare sapore alla tua giornata. SFERRUZZANDO DAVANTI A … Continua a leggere

09/10/2016 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (43)

DOMANDA
Molte delle nostre preghiere sono preghiere di domanda, e sembra che la gente pensi alla domanda come alla forma più bassa della preghiera…
Nessuno dovrebbe guardare con sussiego alla preghiera di domanda, perché la capacità di dire tali preghiere è una verifica dell’autenticità della nostra fede.

08/10/2016 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (42)

PREGHIERA COSTANTE
Alziamoci al mattino e offriamoci a Dio. Ci siamo risvegliati da un sonno che ci separa dalla giornata precedente. Il risveglio ci offre una nuova realtà, un giorno mai esistito prima, un tempo e uno spazio sconosciuti si spiegano davanti a noi come un campo di neve intatta. Chiediamo al Signore di benedire questa giornata, e di benedire noi in essa.

07/10/2016 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Anthony Bloom (41)

PREGHIERA CONTINUA
Un ultimo modo per pregare è l’utilizzo, più o meno ininterrotto, di preghiere vocali che fungano da sottofondo, da bastone da passeggio, lungo tutto l’arco della giornata e per tutta la vita.

06/10/2016 · Lascia un commento

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 482 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione e Missione on WordPress.com
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

  • 207.686 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.
Annunci

Tag

1-2 Samuele Africa Afrique Ambiente Amore Ano B Anthony Bloom Arabia Saudita Arte sacra Bibbia Bible Biblia Boko Haram Book of Genesis Cardinal Newman Carême Chiamate in attesa Chiesa China Chrétiens persécutés Cina Contemplazione Cristianos perseguidos Cuaresma Curia romana Dal rigattiere di parole Dialogo Diritti umani Economia Enzo Bianchi Eucaristia Europa Famiglia Família Fede France Gabrielle Bossis Genesi Gianfranco Ravasi Giovani Giubileo Gregory of Narek Guerra Guglielmo di Saint-Thierry Gênesis Henri Nouwen Iglesia India ISIS Islam Italia Jacob José Tolentino Mendonça Kenya La bisaccia del mendicante La Cuaresma con Maurice Zundel La preghiera giorno dopo giorno Laudato si' Le Carême avec Maurice Zundel Lectio Lent LENT with Gregory of Narek Libro del Génesis Magnificat Martin Lutero martiri Matrimonio Maurice Zundel Migranti Misericordia Mission Missione Natale Natale (C) Nigeria P. Cantalamessa Pace Padri del Deserto Pakistan Paolo VI Papa Francesco Papa Francisco Pape François Pedofilia Perdono Persecuted Christians Persecution of Christians Persecuzione dei cristiani Pittura Politica Pope Francis Poveri Povertà Prayers Profughi Quaresima (C) Quaresima con i Padri del Deserto Quaresma Quaresma com Henri Nouwen Raniero Cantalamessa RDC Regola di Vita Rifugiati Silvano Fausti Simone Weil Sinodo Siria Sud Sudan Terrorismo Terrorismo islamico Testimonianza Testimonianze Thomas Merton Tolentino Mendonça Turchia Uganda Vatican Vaticano Venerdì Santo Virgin Mary

Categorie