COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

Archivi categoria: Tempo Ordinario (A)

XXVII Domenica del Tempo Ordinario (A) Commento

Ecco la tentazione più grande di chiunque è chiamato e poi inviato per un servizio: pensare se stesso come colui che invia, non sentirsi servo ma padrone, presumere di poter agire come il padrone e non più secondo un mandato preciso.

30/09/2020 · Lascia un commento

XXVII Domenica del Tempo Ordinario (A) Lectio

Distrutta la siepe, recuperata la solida pietra d’origine, si dilata la vigna, viene invitato ogni uomo, da fuori, per sperimentare vita, gratuità d’amore, generosità di doni. Nasce la Vigna del Figlio, la vigna di Tutti, ove ogni razza, cultura e pensiero trova spazi e gioia di vivere.

29/09/2020 · Lascia un commento

Non è retto il modo di agire del Signore

La fede non è quella dell’uomo in Dio, è quella di Dio nell’uomo. Questo salva la vita. Giusta non è una punizione ma uno sguardo buono che scende in noi e vede una possibilità di rinascita. Perché il malvagio che si converte “fa vivere se stesso”.

27/09/2020 · Lascia un commento

XXVI Domenica del Tempo Ordinario (A) Commento

Nel Vangelo di questa Domenica si parla di due figli, dietro i quali, però, ne sta, in modo misterioso, un terzo. Il primo figlio dice di sì, ma non fa ciò che gli è stato ordinato. Il secondo figlio dice di no, ma compie poi la volontà del padre. Il terzo figlio dice di “sì” e fa anche ciò che gli viene ordinato. Questo terzo figlio è il Figlio unigenito di Dio, Gesù Cristo

22/09/2020 · 1 Commento

XXVI Domenica del Tempo Ordinario (A) Lectio

La parabola costituisce un proseguimento dell’episodio precedente (Mt 21,23-27). C’è uno scontro con le massime autorità del tempio. Gesù non solo non risponde ad una domanda postagli dai sommi sacerdoti e dagli anziani ma indirizza loro tre parabole. Questa è la seconda parabola che riguarda la vigna.

22/09/2020 · Lascia un commento

Fino ad alba definitiva

Ho visto morire gente nel ventre più lontano e doloroso della tenebra, ma li ho visti morire benedicendo. E quella è alba. Alba di resurrezione. Io voglio solo imparare a morire benedicendo. Lasciando entrare luce nel sepolcro.

20/09/2020 · Lascia un commento

XXV Domenica del Tempo Ordinario (A) Commento

Vangelo da Dio, non da uomini. Così verrebbe spontaneo obiettare a una pagina come quella che la liturgia odierna consegna al nostro andare. La prima reazione è appunto lo sconcerto. Non solo quello dei servi della prima ora. Ma anche il nostro sconcerto: non è giusto pagare allo stesso modo chi ha lavorato un’ora soltanto.

15/09/2020 · 1 Commento

XXV Domenica del Tempo Ordinario (A) Lectio

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli questa parabola : 1 «Il regno dei cieli è simile a un padrone di casa che uscì all’alba per prendere a giornata lavoratori per la sua vigna.
È questa la quinta delle sette volte in cui Gesù paragona il Regno dei Cieli a uomini, cose o situazioni

15/09/2020 · Lascia un commento

Chi mi chiederà scusa?

La vita accade, la vita è splendida, la vita spesso fa male. La vita lascia cicatrici che non si possono scusare. Settanta volte sette è il dolore, settanta volte sette l’ingiustizia, settanta volte sette è il male. Settanta volte sette, non si può dimenticare ciò che non si deve dimenticare.

12/09/2020 · Lascia un commento

XXIV Domenica del Tempo ordinario (A) Commento

Terminiamo la lettura del quarto dei cinque grandi discorsi di Gesù nel vangelo secondo Matteo, detto anche discorso ecclesiale o comunitario, perché in esso sono contenuti insegnamenti riguardanti la vita dei discepoli viventi in comunità, nelle chiese.

09/09/2020 · Lascia un commento

XXIV domenica del Tempo ordinario (A) Lectio

La liturgia di questa domenica ci parla del dono della riconciliazione, dono che viene da Dio attraverso il perdono chiesto e donato. E noi, cristiani, siamo chiamati ad essere segno visibile di questo amore che va oltre ogni cosa ed è capace di spezzare ogni sorta di catena.

09/09/2020 · Lascia un commento

Mi scoppierebbe il cuore

Vorrei imparare a vivere come la sentinella di Ezechiele: attento, sempre. Non come una sentinella di quelle che tengono lontano i pericoli armando gli occhi e gridando allarmi. No, vorrei imparare a essere un uomo attento prima di tutto al suono delle Sue labbra “quando sentirai dalla mia bocca una parola”.

06/09/2020 · Lascia un commento

XXIII domenica del Tempo ordinario (A) Commento

Se il tuo fratello commetterà una colpa contro di te, va’ e ammoniscilo fra te e lui solo; se ti ascolterà, avrai guadagnato il tuo fratello; se non ascolterà, prendi ancora con te una o due persone, perché ogni cosa sia risolta sulla parola di due o tre testimoni. Se poi non ascolterà costoro, dillo alla comunità; e se non ascolterà neanche la comunità, sia per te come il pagano e il pubblicano

02/09/2020 · 1 Commento

XXIII domenica del Tempo ordinario (A) Lectio

•Anche la Comunità è nata nel per-dono, e, come dono, ha avuto in pegno e caparra il Figlio del Dio vivente. Da qui le dinamiche delle regole singolari, persino insensate per alcuni che pensano solo da potenti e da forti dominatori, quasi da super-uomini. Quanta la debolezza, invece, di queste regole di vita, ma ricche d’amore!

02/09/2020 · Lascia un commento

XXII Domenica del Tempo Ordinario (A) Commento

Se qualcuno vuole venire dietro a me… Ma perché seguirlo? Perché andare dietro a lui e alle sue idee? Semplice: per essere felice. Quindi Gesù detta le condizioni. Condizioni da vertigine.

25/08/2020 · 1 Commento

XXII Domenica del Tempo Ordinario (A) Lectio

Ci troviamo al capitolo 16 di Matteo, il quale è inserito nella sezione narrativa (13,53-17,27) che racconta gli episodi di Gesù prima del viaggio a Gerusalemme, cui segue il discorso ecclesiastico del capito 18

25/08/2020 · Lascia un commento

XXI Domenica del Tempo Ordinario (A) Commento

In questa domanda è il cuore pulsante della fede: chi sono io per te? Gesù non cerca formule o parole, cerca relazioni (io per te). Non vuole definizioni ma coinvolgimenti: che cosa ti è successo, quando mi hai incontrato? La sua domanda assomiglia a quelle degli innamorati: quanto conto per te? Che importanza ho nella tua vita?

19/08/2020 · Lascia un commento

XXI Domenica del Tempo Ordinario (A) Lectio

La pericope di questa settimana è nota come il testo del primato di Pietro. La prima parte è centrata sul dialogo tra Gesù e i discepoli (vv.13-16) che culmina con l’alta professione di fede di Pietro. La seconda parte è caratterizzata dalla risposta di Gesù alla proclamazione di Pietro (vv.17-19) che consiste nell’affidamento di un grande ministero.

19/08/2020 · Lascia un commento

XX Domenica del Tempo ordinario (A) Commento

La donna delle briciole, una madre straniera, intelligente e indomita, che non si arrende ai silenzi e alle risposte brusche di Gesù, è uno dei personaggi più simpatici del Vangelo. E Gesù, uomo di incontri, esce trasformato dall’incontro con lei.

12/08/2020 · Lascia un commento

XX Domenica del Tempo Ordinario (A) Lectio

Assistiamo ancora una volta al “ritirarsi” di Gesù, come già successo in Mt 12,15 e Mt 14,13. Dopo lo scontro, Gesù Cristo si apparta. Questa volta, però, Matteo mette in evidenza un cambio di scenario: Gesù si dirige verso un territorio fenicio, pagano, “cananeo” appunto come dice il testo, e più precisamente verso le regioni di Tiro e Sidone.

12/08/2020 · Lascia un commento

XIX Domenica Tempo ordinario (A) Lectio

L’altra riva è un termine tecnico col quale l’evangelista indica il lato orientale del lago di Galilea che era terra pagana (Mt 8,18.28; 16,5). L’evangelista scrive che Gesù deve costringere i suoi ad andarsene via. L’uso di questo verbo (solo qui in Matteo) suppone una resistenza da parte dei discepoli.

05/08/2020 · Lascia un commento

XIX Domenica Tempo ordinario (A) Commento

Venire a te, bellissima richiesta. Camminando sulle acque, richiesta infantile di un prodigio fine a se stesso, esibizione di forza che non ha di mira il bene di nessuno. E infatti il miracolo non va a buon fine.

05/08/2020 · 1 Commento

XVIII Domenica del Tempo Ordinario (A) Lectio

Questo episodio è talmente importante da essere riportato da tutti e quattro gli evangelisti. Questa narrazione rimanda alla prima tentazione di Gesù nel deserto, quando il satana gli propose di cambiare le pietre in pane per sfamarsi (Mt 4,3-4). Gesù farà del pane un dono per sfamare gli altri.

29/07/2020 · Lascia un commento

XVIII Domenica del Tempo Ordinario (A) Commento

Abbiamo fame, tanta. Possiamo interpretare la nostra vita come una ricerca di sazietà: affetti, soddisfazioni, gioie… tutto quello che facciamo, a pensarci bene, serve a colmare quella fame profonda, assoluta, che alberga nei nostri cuori.

28/07/2020 · Lascia un commento

Per quando

Per quando la vita è inciampata nelle mie miserie,
ed ha sorriso.
Per quando non si è scandalizzata di me,
per quando qualcuno ha trovato un tesoro sepolto proprio sotto le rughe dei miei giorni,
per quando l’ha trovato per caso e non me l’ha fatto pesare,
per quando l’ha trovato e io non ci credevo.

26/07/2020 · Lascia un commento

XVII Domenica del Tempo ordinario (A) Commento

Un contadino e un mercante trovano tesori. Accade a uno che, per caso, senza averlo programmato, tra rovi e sassi, su un campo non suo, resta folgorato dalla scoperta e dalla gioia. Accade a uno che invece, da intenditore appassionato e determinato, gira il mondo dietro il suo sogno.

21/07/2020 · 1 Commento

XVII Domenica del Tempo ordinario (A) Lectio

Gesù non parla mai di sacrifici per il Regno, ma al contrario di gioia (sacrificio in Matteo appare solo due volte, come atto contrario alla volontà di Dio, mentre la gioia ricorre sei volte). Il Regno non diventa realtà a forza di penosi sforzi da parte degli uomini, ma per un crescendo di gioia per la grandezza della scoperta fatta

21/07/2020 · Lascia un commento

XVI Domenica del Tempo ordinario (A) Commento

Portiamo tutti nel nostro cuore il desiderio recondito di un tempo e di un luogo in cui fiorisca soltanto del buon grano, un tempo e un luogo in cui, finalmente, cessi quella strana mescolanza di bene e di male che è la nostra vita.

14/07/2020 · 1 Commento

XVI Domenica del Tempo ordinario (A) Lectio

L’insegnamento della parabola riguarda la tentazione, sempre presente all’interno della comunità, di sentirsi gruppo di eletti e di separarsi da quanti non giudicano alla loro altezza, come lo era il movimento farisaico.

14/07/2020 · Lascia un commento

XV Domenica Tempo ordinario (A) Lectio

Matteo pone alla nostra attenzione un insegnamento di Gesù composto da sette parabole, numero che ricorda le sette domande del “Padre nostro” e i sette lamenti funebri contro i farisei.

07/07/2020 · Lascia un commento

XV Domenica Tempo ordinario (A) Commento

Gesù osserva un seminatore e intuisce qualcosa di Dio. Il seminatore uscì a seminare. Non ‘un’, ma ‘il’ seminatore, Colui che con il seminare si identifica, perché altro non fa che immettere nel cuore e nel cosmo germi di vita. Uno dei più bei nomi di Dio: non il mietitore che fa i conti con le nostre povere messi, ma il seminatore, il Dio degli inizi, che dà avvio, che è la primavera del mondo, fontana di vita.

07/07/2020 · 1 Commento

XIV domenica del Tempo ordinario (A) Lectio

La “mitezza” che Matteo attribuisce a Gesù non si riferisce solo all’ovvia qualità del carattere del Signore, ma alla scelta sociale da Lui compiuta “assumendo la condizione di servo” (Fil 2,7) ponendosi così tra gli ultimi della società, in contrapposizione ai sapienti e intelligenti.

30/06/2020 · Lascia un commento

XIV Domenica del Tempo Ordinario (A) Commento

Ecco, Gesù si incantava davanti a loro. “Ti benedico, Padre…”.Certo dipende dal punto di osservazione. E se il punto di osservazione fosse il piccolo? e le trame quotidiane della vita? Non avremo sbagliato noi cristiani il punto di osservazione, quando cediamo ai nostri facili pessimismi, quando diamo sfogo alla cantilena dei nostri lamenti?

30/06/2020 · Lascia un commento

XIV Domenica del Tempo Ordinario (A) Lectio

Dopo il lamento funebre (v. versetti precedenti) sulle città della Galilea che anziché accogliere il messaggio del Regno lo hanno rifiutato, l’evangelista cambia il tono del discorso: Gesù passa ora a benedire il Padre per quanti invece lo hanno accolto.

30/06/2020 · Lascia un commento

Perdersi in un bicchiere d’acqua

Basta un bicchiere di acqua, in fondo, lo dice bene il vangelo, basta un bicchiere d’acqua per hi ha imparato ad ascoltare la vita. Per chi ha imparato la sete di ogni essere vivente. Ma devi aver dimenticato la banalità, non devi credere che un letto, un candeliere, una sedia, un tavolo, un bicchiere siano solo oggetti, devi liberare la luce che si portano dentro

29/06/2020 · Lascia un commento

Quanto vale la vita di un uomo?

Quanto vale la vita di un uomo? Che prezzo ha? Quanto si è disposti a spendere per la sua salute? La pandemia ha reso attuali i drammatici interrogativi che accompagnano la storia dell’umanità dalle sue origini. Su ilLibraio.it la riflessione del biblista Alberto Maggi

23/06/2020 · Lascia un commento

XIII domenica del Tempo Ordinario (A) Commento

Un Dio che pretende di essere amato più di padre e madre, più di figli e fratelli, che sembra andare contro le leggi del cuore. Ma la fede per essere autentica deve conservare un nucleo sovversivo e scandaloso, il «morso del più» (Luigi Ciotti), un andare controcorrente e oltre rispetto alla logica umana.

22/06/2020 · 1 Commento

XIII domenica del Tempo Ordinario (A) Lectio

Con la pericope offertaci oggi dalla Chiesa si conclude il ‘discorso missionario’ di Matteo, che abbiamo già incontrato domenica scorsa e, nei versetti odierni, raggiunge l’apice delle esigenze della sequela Christi. Un verbo segna ripetutamente il cuore del passo biblico odierno: accogliere, e lo qualifica nelle sue conseguenze esistenziali.

22/06/2020 · Lascia un commento

Io ho paura di me

Io ti prometto che non avrò mai paura di te. Questo, posso, questo ti giuro. Io non ho paura di svelarti cosa si muove nel mio cuore, di spogliarmi dalle mie difese di fronte al volto di Cristo, uomo incapace di condannare e di umiliare. Io ho paura di mostrare agli uomini il mio cuore, non di svelarmi a te.

21/06/2020 · Lascia un commento

XII Domenica del Tempo Ordinario (A) Commento

Nel fratello crocifisso è Cristo a essere ancora inchiodato alla stessa croce. Al punto che lo Spirito, alito divino, intreccia il suo respiro con il nostro; e quando un uomo non può respirare perché un altro uomo gli preme il ginocchio sul collo, è lo Spirito, il respiro di Dio, che non può respirare. Dio non spezza ali, le guarisce, le rafforza, le allunga.

19/06/2020 · 1 Commento

VIII Domenica del Tempo Ordinario (A) Commento

VIII Domenica del Tempo Ordinario (A) Matteo 6,24-34 In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli: «Nessuno può servire due padroni, perché o odierà l’uno e amerà l’altro, oppure si … Continua a leggere

18/06/2020 · 2 commenti

VIII Domenica del Tempo Ordinario (A) Lectio

Con questa VIII Domenica concludiamo la prima parte del tempo ordinario e, sulla scia delle Domeniche precedenti, ci lasciamo istruire dagli insegnamenti di Gesù, pronti ad intraprendere l’ormai prossima ardua battaglia della Quaresima, dove l’anima vivrà l’eterno vivificante scontro tra se stessa e il deserto, il silenzio.

18/06/2020 · Lascia un commento

XII domenica del Tempo Ordinario (A) Lectio

Riprendiamo il ciclo della liturgia per annum con la domenica XII, dopo la lunga parabola dei tempi forti di Quaresima e Pasqua, dopo le grandi Solennità del Tempo Ordinario immediatamente seguenti alla Pasqua. Giungiamo a questo punto (speriamo) con il cuore e la vita rinnovati nello Spirito del Risorto

18/06/2020 · Lascia un commento

VII Domenica del Tempo Ordinario (A) Commento

Dopo le prime quattro antitesi annunciate da Gesù nel “discorso della montagna”, ecco le ultime due, nelle quali appare ancora la “differenza” richiesta da Gesù ai suoi discepoli rispetto alla Legge di Mosè, confermata ma approfondita e reinterpretata.

18/02/2020 · Lascia un commento

VII Domenica del Tempo Ordinario (A) Lectio

Se non esistesse un diritto penale, se l’uomo fosse abbandonato all’arbitrio dei suoi sentimenti, spesso colui che viene ferito si vendicherebbe infliggendo al suo feritore un danno assai più grande di quello ricevuto. Perché così è la vendetta; è esplosiva, non cerca semplicemente il risarcimento, ma cerca l’umiliazione, l’avvilimento, l’offesa dell’altro.

18/02/2020 · Lascia un commento

VI Domenica del Tempo Ordinario (A) Commento

Un Vangelo da vertigini. E come è possibile? Anche Maria lo chiese quel giorno all’angelo, ma poi disse a Dio: “sia fatta la tua volontà, modellami nelle tue mani, io tua tenera argilla, trasformami il cuore”. E ha partorito Dio. Anche noi possiamo come lei, portare Dio nel mondo: partorire amore.

11/02/2020 · 1 Commento

VI Domenica del Tempo Ordinario (A) Lectio

Sono versetti che continuano il discorso della montagna. Gesù ha pronunciato la parola delle beatitudini, seguita dal breve discorso sul sale e sulla luce, e da adesso il testo contiene tutta una serie di norme che possono essere considerate la Torah di Gesù di Nazareth. Solo Matteo mette in esplicito rapporto la Legge con Gesù.

11/02/2020 · Lascia un commento

V Domenica del Tempo Ordinario (A) Commento

Sale e luce. Le due immagini che Gesù utilizza per descrivere i suoi uditori sono infatti introdotte da un verbo all’indicativo: “voi siete il sale della terra”, “voi siete la luce del mondo”. Non si tratta quindi di raggiungere un obiettivo fuori di noi, ma di accogliere un “dato di fatto”.

05/02/2020 · 1 Commento

V Domenica del Tempo Ordinario (A) Lectio

A conclusione delle beatitudini l’evangelista appone un severo monito nel quale risalta la responsabilità della comunità dei credenti nei confronti dell’umanità: essere il sale della terra e la luce del mondo.

05/02/2020 · Lascia un commento

IV Domenica del Tempo Ordinario (A) Commento

Gandhi diceva che queste sono «le parole più alte del pensiero umano». Ti fanno pensoso e disarmato, ma riaccendono la nostalgia prepotente di un mondo fatto di bontà, di sincerità, di giustizia, senza violenza e senza menzogna, un tutt’altro modo di essere uomini. Le Beatitudini hanno, in qualche modo, conquistato la nostra fiducia, le sentiamo difficili eppure suonano amiche.

05/02/2020 · Lascia un commento

  • 493.242 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 895 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie