COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

–– Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA –– Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa A missionary look on the life of the world and the church –– VIDA y MISIÓN – VIE et MISSION – VIDA e MISSÃO ––

Archivi categoria: Settimana Santa

Sabato Santo, giorno dell’attesa

Il Sabato Santo è il giorno più femminile dell’anno, perché è il giorno dell’attesa. Solo la donna sa cosa vuol dire attendere, perché porta in grembo la vita per nove mesi e la si dice per questo in dolce attesa. Attesa e attenzione hanno la stessa radice, per questo le donne sono attente ai dettagli…

Annunci
20/04/2019 · 2 commenti

Il Crocifisso nell’arte (2) Primi secoli

Non si sbaglia di certo chi sostiene che «si potrebbe riscrivere tutta la storia dell’arte, nata dopo l’avvento del  cristianesimo, servendosi  solo  dell’immagine  del  Crocifisso»[1]:  nessun tema, infatti, è così costantemente riproposto nel corso dei secoli come quel momento di somma sofferenza del Salvatore…

20/04/2019 · Lascia un commento

La Passione nelle visioni della Emmerick

Dal Cenacolo al Getsemani; la passione, morte e sepoltura; la risurrezione. I personaggi che vi appaiono sono vivi e realistici. L’umile monaca, mistica e stimmatizzata, fra l’altro rese noti particolari geografici e storici che la scienza e l’archeologia riscontrarono attendibili.

19/04/2019 · Lascia un commento

È morto fuori!

È morto fuori. L’hanno ucciso fuori. Fuori dalla città. E l’hanno deposto in fretta dalla croce. Era vicina la festa, la più grande delle feste, e non sarebbe stato un bello spettacolo vedere un uomo inchiodato alla croce. Una morte fuori e una sepoltura di nascosto, nella fretta.

19/04/2019 · Lascia un commento

Testo della Via Crucis – Colosseo 2019

Raccolti in questo luogo, nel quale migliaia di persone hanno subito in passato il martirio per essere rimasti fedeli a Cristo, vogliamo ora percorrere questa “via dolorosa” insieme a tutti i poveri, agli esclusi dalla società e ai nuovi crocifissi della storia di oggi.

19/04/2019 · Lascia un commento

DOMENICA DI PASQUA – Risurrezione del Signore (C) Commento

La nostra fede inizia da un corpo assente. Nella storia umana manca un corpo per chiudere in pareggio il conto delle vittime, manca un corpo alla contabilità della morte. I suoi conti sono in perdita. E questo apre una breccia, uno spazio di rivolta, un tuffo oltre la vita uccisa: la morte non vincerà per sempre.

18/04/2019 · Lascia un commento

DOMENICA DI PASQUA – Risurrezione del Signore (C) Lectio

Il sepolcro è diventato il letto nuziale preparato dallo Sposo per chiunque vi entrerà: tutti, prima o dopo. Non incontriamo però il potere della morte bensì la comunione perfetta con il Signore della vita: il nostro limite, la morte, diventa comunione con l’Amato.

18/04/2019

VEGLIA PASQUALE (C) Commento

«Perché cercate tra i morti Colui che è vivo? Non è qui. È risorto». Che bello questo “non è qui”! Lui è, ma non qui; lui è, ma va cercato fuori, altrove; è in giro per le strade, è in mezzo ai viventi, è “colui che vive”, un Dio da sorprendere nella vita. È dovunque, eccetto che fra le cose morte. Si è svegliato, si è alzato, è vivo!

18/04/2019 · Lascia un commento

Il giardino del Sabato Santo

Questo sabato è il giorno della libertà e «tutto deve essere vissuto nell’incanto della grazia, nella pace e in grande amore (…) perché in esso persino il malvagio nell’inferno trova pace» dice ancora la tradizione ebraica.

18/04/2019 · Lascia un commento

Sabato Santo – Quando Dio sembra assente

Sabato santo, giorno dopo la morte, tempo in cui davanti ai discepoli c’era solo la fine della speranza, un’aporia, un vuoto su cui incombeva il non senso, l’insopportabile dolore di una ferita mortale: dov’è Dio? Questa la muta domanda del sabato santo. Un giorno intero passa e non c’è intervento di Dio…

17/04/2019 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Meditazione per il Venerdì Santo

Per contemplare il Crocifisso è necessario meditare sulla paradossale «parola della croce» (1Cor 1,18), il mistero centrale della nostra fede. In verità, di fronte alla «parola della croce», debolezza di Dio, debolezza del cristiano, debolezza della chiesa, ma pienezza della vita perché «vita in abbondanza».

17/04/2019 · Lascia un commento

VENERDÌ SANTO, Passione del Signore – Commento

Ecco allora Dio, l’Amante nella passione di Gesù. Egli soffre per amore perché soffre per il male che noi ci facciamo: il male inflitto a Gesù vittima, infatti, è l’icona dei mali, delle sofferenze che infliggiamo agli altri, della mancanza di amore con cui li facciamo soffrire.

17/04/2019 · Lascia un commento

GIOVEDÌ SANTO, Messa in Coena Domini – Commento

È arrivata l’“ora” di Gesù, verso la quale il suo operare era diretto fin dall’inizio. Ciò che costituisce il contenuto di questa ora, Giovanni lo descrive con due parole: passaggio (metabainein, metabasis) ed agape – amore. Le due parole si spiegano a vicenda; ambedue descrivono insieme la Pasqua di Gesù.

17/04/2019 · Lascia un commento

GIOVEDÌ SANTO, Messa in Coena Domini – Lectio

La liturgia del giovedì santo ci propone la Messa con il gesto della lavanda dei piedi. Se il giovedì è introduzione al triduo pasquale, il gesto della lavanda dei piedi non è solo un segno inserito nell’Eucaristia, ma è un evento liturgico di estrema rilevanza, diventa cioè il cuore della celebrazione del giovedì.

17/04/2019 · 1 Commento

Celebrare la Pasqua nell’AD 2019

I cristiani che celebrano la Pasqua sono credenti di oggi, non di ieri o di domani, completamente immersi nel loro tempo. Non possiamo celebrare la Pasqua nell’anno del Signore 2019 nonostante gli eventi vissuti e tantomeno ignorandoli, ma dentro questi fatti, direttamente implicati e responsabili di fonte ad essi.

17/04/2019 · Lascia un commento

Digiuno e silenzio, ecco i segni del Triduo pasquale

Il Triduo pasquale è il tempo liturgico centrale, più forte dell’Anno. Si celebrano la Passione e morte di Cristo, la sua discesa agli inferi e, soprattutto, la sua Risurrezione.
Il Triduo è iniziato con la Messa vespertina del Giovedì Santo e si conclude con l’analoga celebrazione della Domenica di Pasqua.

17/04/2019 · Lascia un commento

Mercoledì Santo: Una storia di mani

La tua morte, o Gesù, è una storia di mani. Una storia di povere mani, che denudano, inchiodano, giocano a dadi, spaccano il cuore. Tu lo sai, tu lo vedi, o Signore. Prima di giudicare, però, pensiamoci.

15/04/2019 · 1 Commento

Martedì Santo: Povero fratello Giuda

Povero Giuda. Che cosa gli sia passato nell’anima io non lo so. È uno dei personaggi più misteriosi che noi troviamo nella Passione del Signore. Non cercherò neanche di spiegarvelo, mi accontento di domandarvi un po’ di pietà per il nostro povero fratello Giuda. Non vergognatevi di assumere questa fratellanza.

15/04/2019 · Lascia un commento

Lunedì Santo: Il Povero e i poveri

È la parola più triste dell’Evangelo, la più carica di tristezza. Prima di tutto, è rivolta a Giuda. Giuda! San Luca ci riferisce che teneva i conti e che la sua contabilità non era pulitissima; e sia pure! Ma infine era il banchiere dei Dodici; e chi ha mai visto in regola la contabilità d’una banca?

14/04/2019 · 1 Commento

Commento al vangelo della Settimana Santa

Gli ultimi giorni, le ultime ore. È iniziata la più grande fra le settimane. Ora dopo ora seguiremo i passi del Signore, cercando di scrutare le sue emozioni, in punta di piedi. Si ripete, la grande settimana, ora e per sempre.

14/04/2019 · Lascia un commento

Settimana santa, la “grande settimana”

Per i primi cristiani la celebrazione pasquale si inscriveva in un quadro temporale ben preciso: non arrivava in un momento qualsiasi dell’anno, ma al termine di un periodo eccezionale, una settimana particolare nella quale tutto aveva inizio, e tutto veniva portato a compimento. La chiamavano la “grande settimana”.

14/04/2019 · Lascia un commento

Domenica delle Palme (C) Commento

Inizia con la Domenica delle Palme la settimana suprema della storia e della fede. Il cristianesimo è nato da questi giorni “santi”, non dalla meditazione sulla vita e le opere di Gesù, ma dalla riflessione sulla sua morte. Il Calvario e la croce sono il punto in cui si concentra e da cui emana tutto ciò che riguarda la fede dei cristiani.

09/04/2019 · 2 commenti

Domenica delle Palme (C) Lectio

Andiamo a Gerusalemme con Gesù acclamandolo Re, tra la folla festante, ma accettiamo anche di essere tra quelli che urlano un giudizio iniquo e menzognero, sempre pronti a puntare il dito, a volgere le parole e le spalle per nascondere la verità a se stessi e agli altri.

09/04/2019 · Lascia un commento

Domenica di Pasqua. Sì, Cristo è davvero risorto

A Pasqua tutto si colora di gioia. La salvezza fa correre i discepoli al sepolcro vuoto. Il cuore trabocca di riconoscenza. Da Turoldo a von Balthasar, arte e poesia si uniscono nel cantare la festa

01/04/2018 · Lascia un commento

Sabato della Settimana Santa. Con Maria in attesa della Risurrezione

Sabato Santo è il giorno del silenzio, della preghiera, del raccoglimento. E dell’attesa, in preparazione alla grande Veglia in cui si celebra la Risurrezione di Cristo. È aliturgico, cioè privo di celebrazioni del sacrificio eucaristico prima della gioia della Domenica di Pasqua.

31/03/2018 · Lascia un commento

Venerdì della Settimana Santa. Sant’Agostino, la croce e la fuga dalla Risurrezione

Venerdì Santo richiama il buio, la sofferenza, la morte. È il giorno dello sguardo fisso sulla croce, da contemplare pensando alla Pasqua. L’insegnamento di sant’Agostino, la pittura di Paolo Uccello

30/03/2018 · Lascia un commento

Enzo Bianchi: Contemplazione del Crocifisso

Se c’è pittore che ha saputo cantare la presenza di un Cristo agli inferi, credo sia stato soltanto Congdon. In Congdon c’è il Cristo che, nella kenosis, raggiunge gli inferi. È davvero il Cristo del XX secolo, quello che hanno percepito in maniera profetica un Silvano dell’Athos o, in una forma non sempre evidente, la grande, piccola Teresa del Bambino Gesù: Cristo alla tavola dei peccatori, Cristo nelle profondità degli inferi. Dramma dell’uomo per il male che lo abita e lo invade anche per la potenza del peccato.

30/03/2018 · 1 Commento

VENERDÌ SANTO – Commenti di Enzo Bianchi

Sulla croce, quando Gesù vive la sua passione e morte, Dio ci racconta in Gesù il suo amore e la sua sofferenza per la nostra lontananza. Sempre Dio ci attira a sé, ci prega di rientrare nella sua comunione, perché egli ci ama e non può cessare di amarci.

30/03/2018 · Lascia un commento

Mercoledì della Settimana Santa. Perché Giuda resta nostro fratello

Nel Mercoledì della Settimana Santa, il Vangelo racconta l’annuncio del tradimento di Gesù. Giotto lo riproduce in un celebre dipinto. Don Primo Mazzolari prova a capire Giuda, il traditore

28/03/2018 · Lascia un commento

Settimana Santa (B) Commento

Il tempo della liturgia è cambiato: se normalmente comprimiamo la storia della salvezza in dodici mesi, in questa settimana la Chiesa rallenta il suo passo e lo sincronizza col suo Signore. Ora dopo ora seguiremo l’ultima settimana di vita di Gesù…

25/03/2018 · Lascia un commento

Commento al vangelo della Veglia Pasquale e della Domenica della Pasqua del Signore (A)

Come il sole, Cristo ha preso il proprio slancio nel cuore di una notte: quella di Natale – piena di stelle, di angeli, di canti, di greggi – e lo riprende in un’altra notte, quella di Pasqua: notte di naufragio, di terribile silenzio, di buio ostile su di un pugno di uomini e di donne sgomenti e disorientati. Le cose più grandi avvengono di notte.

15/04/2017 · 1 Commento

Via Crucis 2017 – Preghiera del Papa: i nostri occhi sono pieni di vergogna

Papa Francesco ha presieduto la Via Crucis al Colosseo, momento culminante del Venerdì Santo con sui si fa memoria della via dolorosa percorsa da Cristo per essere crocifisso sul Golgota. Le meditazioni “al femminile” sono state scritte dalla biblista Anne-Marie Pelletier.
Ecco la preghiera del Papa al termine della Via Crucis

15/04/2017 · Lascia un commento

Enzo Bianchi: il Sabato Santo, il giorno più lungo

Il sabato santo, o grande sabato, è il giorno «frammezzo», perché sta tra il giorno della morte di Gesù e quello della sua resurrezione. È un giorno unico nel ritmo liturgico, un giorno di silenzio e di attesa, che non sta solo nella settimana santa ma diventa un’ora, un tempo, a volte una stagione nella vita del cristiano. Dobbiamo anche confessare che è un giorno scomodo, che appare vuoto, e non è un caso che fino a qualche decennio fa fosse stato, per così dire, «rubato», «sottratto», perché in qualche modo era stato quasi espulso dalla liturgia stessa.

14/04/2017 · Lascia un commento

Venerdì santo – Commento di Enzo Bianchi

In quest’ora della croce i cristiani su tutta la terra ascoltano il racconto della passione e della morte di Gesù, il loro Kýrios, Signore. Sono i quattro vangeli a consegnarci questa narrazione lunga, sproporzionatamente lunga rispetto al racconto della vita di Gesù. Noi abbiamo ascoltato la testimonianza del quarto vangelo

14/04/2017 · Lascia un commento

Omelia di P. Cantalamessa nella celebrazione della Passione

Riportiamo il testo integrale dell’omelia pronunciata da padre Raniero Cantalamessa oggi, Venerdì Santo, 14 aprile 2017, in occasione della celebrazione della Passione che si è svolta nella Basilica di San Pietro, presieduta da Papa Francesco.

14/04/2017 · Lascia un commento

Il sermone delle Sette parole. Quando l’invisibile diventò visibile

Per la prima volta sarà una donna, la biblista Nuria Calduch Benages, che insegna Antico Testamento alla Pontificia università Gregoriana ed è membro della Pontificia Commissione biblica, a tenere venerdì santo a Valladolid il sermone delle Sette parole, la cui storia è raccontata in questa pagina da Antonio Pelayo. Del sermone anticipiamo il commento alla prima e alla settima parola

14/04/2017 · Lascia un commento

Messa in Coena Domini. Francesco tra i detenuti

«Pensiamo soltanto all’amore di Dio oggi». Ai detenuti del carcere di Paliano il Papa ha lasciato questo invito al termine dell’omelia della Messa in Coena Domini, pronunciata lontano dalle telecamere.

13/04/2017 · Lascia un commento

Il Papa nella Messa del Crisma: le tre grazie del Vangelo e le tre icone del lieto Annuncio

  Papa Francesco ha presieduto stamane nella Basilica Vaticana la Messa del Crisma, durante la quale i sacerdoti della diocesi di Roma hanno rinnovato le promesse sacerdotali e sono stati … Continua a leggere

13/04/2017 · Lascia un commento

Papa Francesco, Veglia pasquale: ” apriamo al Signore i nostri sepolcri sigillati”

Come Pietro e le donne, non possiamo trovare la vita restando tristi e senza speranza e rimanendo imprigionati in noi stessi. Ma apriamo al Signore i nostri sepolcri sigillati – ognuno di noi li conosce -, perché Gesù entri e dia vita; portiamo a Lui le pietre dei rancori e i macigni del passato, i pesanti massi delle debolezze e delle cadute. Egli desidera venire e prenderci per mano, per trarci fuori dall’angoscia. Ma questa è la prima pietra da far rotolare via questa notte: la mancanza di speranza che ci chiude in noi stessi. Che il Signore ci liberi da questa terribile trappola, dall’essere cristiani senza speranza, che vivono come se il Signore non fosse risorto e il centro della vita fossero i nostri problemi.

27/03/2016 · Lascia un commento

VIA CRUCIS AL COLOSSEO 2016

O Croce di Cristo, simbolo dell’amore divino e dell’ingiustizia umana, icona del sacrificio supremo per amore e dell’egoismo estremo per stoltezza, strumento di morte e via di risurrezione, segno dell’obbedienza ed emblema del tradimento, patibolo della persecuzione e vessillo della vittoria.
O Croce di Cristo, ancora oggi ti vediamo eretta nelle nostre sorelle e nei nostri fratelli uccisi, bruciati vivi, sgozzati e decapitati con le spade barbariche e con il silenzio vigliacco.

26/03/2016 · Lascia un commento

Pasqua: l’amore che vince la morte.

Pasqua: l’amore che vince la morte: Intervista a Enzo Bianchi. Da qualche giorno ci facciamo gli auguri: “Buona Pasqua” o “Buone feste”. Ma questo “passaggio, la festa, può significare qualcosa … Continua a leggere

07/04/2015 · Lascia un commento

Prepararsi alla Veglia pasquale (A)

Come le donne, prepararsi alla Veglia pasquale Lo abbiamo accompagnato nel suo percorso di consegna alle mani del Padre mentre veniva consegnato a quelle degli uomini. Ci siamo fatti compagni … Continua a leggere

19/04/2014 · Lascia un commento

Predica del Venerdì Santo 2014

Predica del Venerdì Santo di padre Raniero Cantalamessa “Vi era con loro anche Giuda, il traditore” Ecco la bella meditazione del Padre Cantalamessa, fatta alla Basilica di San-Pietro, questo Venerdì … Continua a leggere

18/04/2014 · Lascia un commento

Unti con l’olio della gioia

Unti con l’olio della gioia Omelia di papa Francesco nella Messa del Crisma. Cari fratelli nel sacerdozio! Nell’Oggi del Giovedì Santo, in cui Cristo ci amò fino all’estremo (cfr Gv … Continua a leggere

17/04/2014 · Lascia un commento

FP.pt 4/2014 – Triduo Pascal

TRIDUO PASCAL por Enzo Bianchi Quinta-feira Santa Esta tarde somos comensais da mesa do Senhor. Somos todos convidados pelo Senhor a celebrar a Páscoa, a Páscoa em que o Senhor … Continua a leggere

15/04/2014 · Lascia un commento

FP.it 4/2014 Il silenzio di Dio

Non so dire quante volte, come responsabile di chiesa, ho udito questa frase: «Come può Dio permettere tutto questo? Perché Dio resta muto?». Proprio a queste domande che mi sono state rivolte così spesso, vorrei ora cercare di rispondere.

13/04/2014 · Lascia un commento

  • 319.175 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 724 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Annunci

Categorie