COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

Archivi tag: Enzo Bianchi

Enzo Bianchi – I mendicanti, miei maestri di vita

I poveri sono innanzitutto dei maestri, vere cattedre di cristianesimo: le cattedre dei poveri! E lo sono proprio in quel loro essere mendicanti, essere nel bisogno e tendere la mano.

08/05/2021 · Lascia un commento

Enzo Bianchi “Insieme verso la Pentecoste”

Le domeniche di Pasqua che ricordano le manifestazioni e le promesse di Cristo ai discepoli, preparano alla separazione di Gesù dai suoi, di cui si fa memoria nella festa dell’Ascensione, … Continua a leggere

23/04/2021 · Lascia un commento

Enzo Bianchi “La scomparsa della vergogna”

In questa situazione critica della pandemia sono molte le manifestazioni di fatica, di sofferenza e di indignazione nella nostra vita quotidiana. Raramente, invece, emerge un altro sentimento che in alcune situazioni sarebbe doveroso provare, un sentimento che alcuni dovrebbero fare proprio: la vergogna

21/04/2021 · Lascia un commento

VEGLIA PASQUALE – Commento

La nostra fede pasquale non è un mito, una favola, ma una storia di amore. È la scoperta di un Amante, Dio, che possiede un Amore che vince la morte: ma questo Amore lo offre anche a noi, perché nella nostre vite possiamo essere amati e amanti. Guardiamo al Crocifisso risorto perché – come affermava Riccardo di San Vittore – «ubi amor, ibi oculus»

02/04/2021 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Sabato Santo: quando Dio sembra assente

Sabato santo, giorno dopo la morte, tempo in cui davanti ai discepoli c’era solo la fine della speranza, un’aporia, un vuoto su cui incombeva il non senso, l’insopportabile dolore di una ferita mortale: dov’è Dio? Questa la muta domanda del sabato santo. Un giorno intero passa e non c’è intervento di Dio…

02/04/2021 · 1 Commento

Enzo Bianchi – Se este é um homem

Gostaria, se disso for capaz, de procurar exprimir que significado pode ter para todos, inclusive para os não-cristãos, esta memória de acontecimentos ocorridos há cerca de dois mil anos.

02/04/2021 · Lascia un commento

Enzo Bianchi: Contemplazione del Crocifisso

Se c’è pittore che ha saputo cantare la presenza di un Cristo agli inferi, credo sia stato soltanto Congdon. In Congdon c’è il Cristo che, nella kenosis, raggiunge gli inferi. È davvero il Cristo del XX secolo, quello che hanno percepito in maniera profetica un Silvano dell’Athos o, in una forma non sempre evidente, la grande, piccola Teresa del Bambino Gesù: Cristo alla tavola dei peccatori, Cristo nelle profondità degli inferi. Dramma dell’uomo per il male che lo abita e lo invade anche per la potenza del peccato.

01/04/2021 · 1 Commento

VENERDÌ SANTO – Commenti di Enzo Bianchi

Sulla croce, quando Gesù vive la sua passione e morte, Dio ci racconta in Gesù il suo amore e la sua sofferenza per la nostra lontananza. Sempre Dio ci attira a sé, ci prega di rientrare nella sua comunione, perché egli ci ama e non può cessare di amarci.

01/04/2021 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Meditazione per il Venerdì Santo

Per contemplare il Crocifisso è necessario meditare sulla paradossale «parola della croce» (1Cor 1,18), il mistero centrale della nostra fede. In verità, di fronte alla «parola della croce», debolezza di Dio, debolezza del cristiano, debolezza della chiesa, ma pienezza della vita perché «vita in abbondanza».

01/04/2021 · 1 Commento

VENERDÌ SANTO, Passione del Signore – Commento

Ecco allora Dio, l’Amante nella passione di Gesù. Egli soffre per amore perché soffre per il male che noi ci facciamo: il male inflitto a Gesù vittima, infatti, è l’icona dei mali, delle sofferenze che infliggiamo agli altri, della mancanza di amore con cui li facciamo soffrire.

01/04/2021 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – O Triduo Pascal

Na tarde da Quinta-feira Santa somos comensais da mesa do Senhor. Somos todos convidados pelo Senhor a celebrar a Páscoa, a Páscoa em que o Senhor passou deste mundo para o Pai (cf. Jo 13,1), a Páscoa em que o Senhor quis resumir toda a sua vida, tanto quanto é humanamente possível, em dois gestos acompanhados de poucas palavras.

31/03/2021 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Meditazione per Giovedì Santo

Con questa liturgia noi tentiamo, possiamo solo tentare, di entrare nel mistero pasquale, il mistero della nostra salvezza che riviviamo in questi tre giorni santi della passione, morte e resurrezione del Signore.

30/03/2021 · 1 Commento

Perché non obbedisci? Lettera aperta a Enzo Bianchi

Perché non obbedisci, Enzo? Te lo chiede la maggioranza della tua comunità, te lo chiede il Papa, se lo aspettano in tanti, sia pure per motivi opposti: alcuni perché, dopo tante ingiurie, desiderano che tutto finisca; altri perché, finalmente, vedono saldati i conti con un personaggio caratterialmente faticoso ma, soprattutto, ecclesialmente scomodo.

26/03/2021 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Il dialogo oltre l’egoismo ecclesiale

E chiediamocelo con onestà: se non sappiamo vivere la comunione tra noi cristiani, come possiamo invitare alla comunione, alla riconciliazione e al perdono gli uomini e le donne insieme ai quali viviamo?

24/02/2021 · 1 Commento

Enzo Bianchi – Il cammino della chiesa

Papa Francesco, uomo e cristiano “testardo”, il 30 gennaio, in un discorso ai rappresentanti dei catechisti, dopo una focalizzazione su Gesù Cristo quale centro della fede ha richiesto «alla Chiesa italiana di tornare al convegno di Firenze, per incominciare un processo di sinodo nazionale, comunità per comunità, diocesi per diocesi.

13/02/2021 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – La memoria che serve a tutti

La Shoah ha una singolarità non esclusiva ma inclusiva, che deve essere celebrata pubblicamente come antidoto all’oblio e alla non-giustizia, continuando a confidare in una sola cosa: in ogni uomo, in ogni donna c’è e resta, nonostante tutto, la capacità di dire no al male e sì alla vita, quindi un’apertura possibile a riconoscersi fratelli.

27/01/2021 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – La lezione dell’asino

L’asino è un animale paziente, sa portare pesi e sopportare i maltrattamenti di padroni insipienti e violenti. Così l’asino diventò, dopo il mio cane, l’animale a me più amico. Un giorno, quando ormai insegnavo alla scuola media di Ivrea, durante la sagra degli asini decisi di comprarne uno e me lo portai a piedi fino a casa, alla comunità.

08/01/2021 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Le parole giuste del Natale diverso

Abbiamo ascoltato annunci davvero stolti: Natale senza festa, Natale dimesso e rassegnato, Natale triste… Ciò mi ha spinto a domandarmi più volte che cosa rende il Natale una festa e che cosa al contrario lo contraddice, lo impedisce.

26/12/2020 · Lascia un commento

III Domenica di Avvento (B) Commento

Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era… Abramo, Mosè, Maria, Francesco… Giovanni XXIII, Tonino Bello, Giovanni Paolo II, Teresa di Calcutta, fino a noi. La storia riletta dalla prospettiva di uomini e donne docili alle intuizioni dello Spirito e fedeli al qui e ora della loro vicenda. Tanti gli uomini e le donne mandati da Dio. Innumerevoli. I più neppure consapevoli che stavano edificando possibilità inedite anche per altri.

09/12/2020 · 1 Commento

Enzo Bianchi – Serve una chiesa senza frontiere

Oggi non spero più in una riforma della Chiesa che venga dall’alto ma sono sempre più convinto che piccole comunità, piccoli greggi, cristiani in diaspora, dovrebbero cercare di riunirsi al di là delle confessioni.

21/11/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – L’esercizio della speranza

Sperare è un’arte, è l’essere pronti a ciò che ancora non è nato, è un atto di fede e un’adesione convinta a una promessa: è una lotta contro la disperazione, ed è per questo che è capace di sperare in profondità solo chi ha conosciuto la tentazione di disperare.

12/10/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – La giusta laicità

“Rendete a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio”. Queste parole di Gesù hanno attraversato i secoli. A esse sempre si ritorna, convinti della loro verità, ma anche del fatto che la loro interpretazione va incessantemente rinnovata: cosa significano oggi?

09/10/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – La disciplina della felicità

Fame, sete, necessità di respirare sono istinti e bisogni di ogni animale, mentre felicità, amore, senso della vita sono desiderio e ricerca in ogni persona umana

07/10/2020 · Lascia un commento

Outono e ocaso da vida

Os dias do ano, as recordações, a memória das coisas e dos sentimentos. No livro “Ogni cosa alla sua stagione” (Ed. Einaudi, 127 páginas), o monge e teólogo italiano Enzo Bianchi repassa traços sugestivos da sua vida, das atmosferas e das figuras que o acompanharam no caminho.

22/09/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Il mito della vigna che celebra la vita

Sì, al banchetto profetizzato per tutta l’umanità alla fine della storia – scrive il profeta Isaia – si gusteranno vini invecchiati e raffinati. Certamente vini fatti da noi qui sulla terra, sulle nostre meravigliose colline.

16/09/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – C’è un deserto in ciascuno di noi

“Ho sempre amato il deserto. Ci si siede su una duna di sabbia. Non si vede né si sente nulla. E tuttavia qualcosa riverbera in silenzio. Ciò che lo rende bello è che nasconde un pozzo da qualche parte…”.

10/09/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Vendemmia metafora di vita

La vite è come la nostra spina dorsale: può essere nodosa, tormentata, ma è sempre in grado di stare diritta, mostrando la sua speranza, che la rende capace di ancorarsi al terreno con radici profonde, senza essere facilmente sradicata, e di portare frutto anche dopo molti decenni.

09/09/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – La lingua malvagia può uccidere tre volte

Si legge in un testo illuminante proveniente dalla tradizione rabbinica: «Non per niente la lingua malvagia si chiama “triforcuta”, perché uccide tre volte: uccide chi parla, chi ascolta e colui del quale si parla».

28/08/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – La voce delle pietre

Se facessimo attenzione e sapessimo guardare ai sassi, ai ciottoli della spiaggia e dei torrenti montani, o a quelli che affiorano dalla terra, ascolteremmo anche da essi un messaggio, almeno una voce. Come infatti scrive san Paolo, “non c’è creatura senza voce”.

21/08/2020 · Lascia un commento

In vacanza con un padre del deserto

Accostare la sapienza dei padri del deserto alle vacanze potrà sembrare strano, persino irriverente: i padri del deserto, questi monaci che cercavano di vivere il vangelo nel modo più radicale a costo di andare controcorrente, non conoscevano certamente periodi e tempi di riposo o di svago…

18/08/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – As férias ensinam a olhar, perguntar, pensar

Tempo de férias: tempo para olhar, ou melhor, para contemplar. Sim, porque habitualmente olhamos as pessoas ou as coisas, mas não as vemos. Não temos tempo para deter o olhar, habituado a responder ao estímulo de alguma coisa que o atrai de maneira repentina: um semáforo, um placar publicitário…

11/08/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Quel faticoso primato della coscienza

Nell’intimo della coscienza l’uomo scopre una legge che non è lui a darsi, ma alla quale deve obbedire. Questa voce, che lo chiama sempre ad amare, a fare il bene e a fuggire il male, al momento opportuno risuona nell’intimità del cuore… La coscienza è il nucleo più segreto e il sacrario dell’uomo, dove egli è solo con Dio

18/07/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Ritrovare il bene comune

Senza ecosistema relazionale e comunitario, si vive in una giungla in cui ciò che detta legge sono il perseguimento degli interessi individuali e gli egoismi competitivi. Ciò conduce evidentemente all’ingiustizia e, di conseguenza, a conflitti e violenze.

14/07/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Nel mondo e nella storia a servizio dell’intera umanità

Chiamati al dialogo con Dio, i cristiani hanno il compito di intessere un dialogo anche con tutti gli altri esseri umani. Questa è la loro funzione sacerdotale tra le genti della terra, la loro ragion d’essere: l’essere strumento di dialogo e riconciliazione.

11/07/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Il mestiere di vivere insieme

Viviamo in un tempo di incuria delle parole, nel quale abbondano neologismi eufemistici: si parla di “guerra preventiva” per definire l’aggressione militare; si ricorre al termine “flessibilità” per parlare di disoccupazione o licenziamento. Vi è più che mai bisogno di filo-logia, cioè di amore delle parole

07/07/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Cosa significa vivere da stranieri

Stranierità vuol dire rinuncia a essere “padroni di casa”, abbandono dell’autosufficienza che genera l’esclusione dell’altro. In positivo, si manifesta come solidarietà e soprattutto condivisione (vero nome della carità intelligente), praticata da chi ha rinunciato a possedere la terra per sé.

30/06/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Conoscere se stessi il viaggio più lungo

La conoscenza di sé è indispensabile per percorrere l’itinerario della vita interiore e umana. È vero, tale conoscenza non è mai piena: ciascuno resta un mistero anche a se stesso e a volte può apparire un enigma con ombre e lati oscuri che non vorrebbe vedere, e che magari stigmatizza negli altri.

27/06/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi “L’amore autentico offre tempo e presenza”

Gesù ha vissuto l’amore, innanzitutto, offrendo il suo tempo e la sua presenza. Oggi la contraddizione all’amore autentico viene soprattutto dalla mancanza di tempo, dal non dare all’altro la propria presenza.

15/06/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Digiuno eucaristico e messe solitarie

Nel mio cuore l’augurio è che i cattolici non si siano abituati alla “messa come e quando vogliono”, “da casa”, e che possano ritornare all’eucaristia domenicale convinti che – come dicevano i martiri delle origini – “sine dominico non possumus”, “senza eucaristia domenicale non possiamo dirci cristiani”.

09/06/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Essere umili aumenta la libertà

Se vogliamo vivere una vita umana degna di questo nome, ogni giorno dobbiamo trovare tempo per riflettere, per assumere interiormente le esperienze che viviamo. In questo cammino alla scoperta di ciò che abita il nostro cuore, non si deve avere paura di scoprire in sé lati enigmatici, limiti e fragilità sul piano affettivo, morale, psicologico…

03/06/2020 · Lascia un commento

Riflessioni sullo Spirito (5) La divinizzazione

di ENZO BIANCHI
Abbiamo cercato di meditare sulla vita cristiana e sull’azione dello Spirito santo che ne è creatore e animatore, ma qual è lo scopo di questa kénosis attuata dallo Spirito sull’umanità raccolta, attirata da Dio Padre intorno al Figlio, sua Parola vivente? la divinizzazione!

29/05/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi dovrà lasciare il monastero di Bose

La comunità annuncia i risultati della visita apostolica. Anche ad altri tre membri è stato richiesto di trasferirsi in un diverso luogo. Le motivazioni della decisione sono legate all’esercizio dell’autorità del fondatore

28/05/2020 · Lascia un commento

Riflessioni sullo Spirito (4) Lo Spirito santo porta i suoi doni

di ENZO BIANCHI
Lo Spirito santo presente nel cuore del cristiano lo è con tutta la sua pienezza, le sue energie distinte, quale policroma, variopinta sapienza di Dio (cf. Ef 3,10). Questa presenza però non impone ma, come l’amore, innanzitutto offre.

28/05/2020 · Lascia un commento

Riflessioni sullo Spirito (3) Lo Spirito Santo rende testimoni

di Enzo Bianchi
Oggi che «la chiesa è diventata nuovamente chiesa di martiri, essa vive la sua pentecoste rinnovata perché dove c’è il martire, là c’è lo Spirito di Dio che riposa su di lui (1Pt 4,14) e si manifesta in tutta la sua potenza»

26/05/2020 · Lascia un commento

Riflessioni sullo Spirito (2) Lo Spirito Santo prega nel cristiano

Il primo frutto dell’inabitazione dello Spirito nel cuore del cristiano è la preghiera. Infatti, lo Spirito insegna maternamente al cristiano a chiamare Dio «Abba, Padre» con gemiti ineffabili prima ancora che il cristiano prenda veramente coscienza del grido che sale dal suo profondo.

25/05/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Il vento da oriente che allargò la Chiesa

La liberante formula del “respirare con i due polmoni” non può essere interpretata come un invito all’appiattimento, all’assimilazione dell’altro, bensì come incontro fecondo nella differenza: quando gli alberi sono grandi e antichi, la diversità dei rami e dei frutti va rispettata, senza operare innesti volti unicamente ad avere da tutti gli alberi gli stessi frutti.

25/05/2020 · Lascia un commento

Riflessioni sullo Spirito (1) Lo Spirito genera a figli

di Enzo Bianchi
La prima azione dello Spirito santo che scende nel cuore del cristiano è azione creazionale: egli genera l’uomo a figlio di Dio.

24/05/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Riscoprire il senso del limite

La crisi è diventata una domanda sulla fragilità e sul limite della morte, che nessuno può evadere. Abbiamo anche scoperto i limiti della scienza, della medicina, di tante realtà che prima ci sembravano garanzie rassicuranti, a livello personale e sociale.

19/05/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Ricominciare diversi da prima

L’impressione è che tutti dicano: “Vogliamo ricominciare”, ma in realtà lo identifichino con un ritorno a prima dell’epidemia. In un mondo malato credevamo di essere sani e, se non abbiamo contratto il virus oppure ne siamo guariti, pensiamo di poter essere sani in un mondo sempre malato.

05/05/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Perché Gesù “vero uomo” ci fa problema?

Ci piace il diverso, lo straordinario, il miracoloso, mentre rifuggiamo il quotidiano, l’umano, ciò che è umile e sta in basso. Eppure Gesù Cristo non si lascia plasmare come immagine che gli umani si fanno di Dio

26/04/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – È tempo di fare niente

Fare niente porta al quieto e gratuito pensare, ad aguzzare l’intelligenza, a esercitare il discernimento. Paul Celan profetizzava: “È tempo che sia tempo”. È tempo per fare niente.

23/04/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Quasi colpevoli di essere in vita

Gli anziani, anche se magari tentano di rimuovere il pensiero dei giorni che stanno davanti a loro, sanno che questi non saranno molti. E proprio i vecchi sono i più attaccati dal coronavirus e dunque difficilmente in grado di attraversare la malattia con un  esito positivo.

13/04/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Pregare ai tempi della pandemia. Noi, accanto al cuore di Dio

Papa Francesco ha avuto l’audacia di porsi come intercessore per l’umanità colpita dal coronavirus. Lo ha fatto andando a pregare davanti all’icona di Maria Salus populi romani e poi davanti allo storico Crocifisso nella chiesa di San Marcello al Corso

28/03/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi: «Questo silenzio è il momento per esercitare l’amore»

È l’epoca della vita frenetica, «liquida», piena di eventi ma raramente profonda. È quella che viviamo in tanti, costretti dal ritmo del lavoro e dalla città o alla quale ci adattiamo anche solo come modello mentale.

26/03/2020 · 1 Commento

Enzo Bianchi – Gli sguardi della tenerezza

È possibile pensare ad altro, in questo tempo in cui stiamo soffrendo a causa dei diversi atteggiamenti da assumere per difendere da questo nemico invisibile noi stessi, le persone che amiamo e gli altri? Credo sia impossibile.

24/03/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – La forza della carità cristiana

In questo tempo di coronavirus si è aperto un acceso dibattito fra pastori, teologi e fedeli sull’alternativa tra chiese aperte o chiese chiuse, partecipazione alla messa o digiuno eucaristico.

23/03/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Rezar cansa

Rezar cansa, a oração é cansaço. A oração é a obra mais difícil e árdua, a tarefa nunca terminada pelo homem, aquele que o acompanha até à morte. A Escritura testemunha que orar é uma luta

15/03/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Dove non c’è eucaristia non c’è chiesa

Se continua l’attuale processo di disaffezione, dopo la mia generazione post-tridentina, convinta e fedele al precetto domenicale, la diserzione dell’assemblea eucaristica sarà epifanica. E ciò sarà una debolezza per tutta la chiesa, perché dove non c’è l’eucaristia, là non c’è la chiesa.

12/03/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Cinco objeções à oração (II)

Diz-se muitas vezes: «Rezei tanto, mas não mudou nada»… Isto, na realidade, não pode ser afirmado pelo cristão, que, do mistério da oração é sempre diretamente remetido para o mistério da fé, e, por isso, ao mistério de Deus: nunca se sai da oração igual a como se entrou.

12/03/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – A passeggio con un anziano

Improvvisamente siamo diventati consapevoli che un virus ha posto la sua presenza nel nostro vivere quotidiano e che per contenerlo, combatterlo e quindi sconfiggerlo, è diventato per noi necessario comportarci “altrimenti”.

10/03/2020 · Lascia un commento

Cinco objeções à oração (I)

Cinco objeções à oração (I)
«O homem não reza facilmente. É fácil que ele experimente, na oração, um senso de aborrecimento, um embaraço, uma repugnância, até mesmo uma hostilidade. Qualquer outra coisa lhe parece mais atraente e mais importante» (R. Guardini)

10/03/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Sete ensinamentos de Jesus sobre a oração (III)

A oração requer perseverança, continuidade. Várias vezes Jesus pediu a oração sem interrupção. Ora, questionemo-nos com honestidade: como é possível viver, trabalhar, repousar, dormir, encontrar os outros, e ao mesmo tempo orar continuamente?

08/03/2020 · Lascia un commento

  • 677.118 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 774 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stato una pubblicazione interna di condivisione sul carisma di Comboni. Assegnando questo nome al blog, ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e patrimonio carismatico.
Il sottotitolo Spiritualità e Missione vuole precisare l’obiettivo del blog: promuovere una spiritualità missionaria.

Combonianum was an internal publication of sharing on Comboni’s charism. By assigning this name to the blog, I wanted to revive this title, rich in history and charismatic heritage.
The subtitle
Spirituality and Mission wants to specify the goal of the blog: to promote a missionary spirituality.

Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
I miei interessi: tematiche missionarie, spiritualità (ho lavorato nella formazione) e temi biblici (ho fatto teologia biblica alla PUG di Roma)

I am a Comboni missionary with ALS. I opened and continue to curate this blog (through the eye pointer), animated by the desire to stay in touch with the life of the world and of the Church, and thus continue my small service to the mission.
My interests: missionary themes, spirituality (I was in charge of formation) and biblical themes (I studied biblical theology at the PUG in Rome)

Manuel João Pereira Correia combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie