COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

–– Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA –– Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa A missionary look on the life of the world and the church –– VIDA y MISIÓN – VIE et MISSION – VIDA e MISSÃO ––

Archivi tag: Medio Oriente

Omaggio a Hevrin Khalaf, paladina dei diritti, uccisa dalle milizie filo turche

Coloro che il 12 ottobre hanno crivellato di colpi la sua auto, fatto scendere lei e gli altri civili per ucciderli in modo orrendo, sono terroristi e fanatici. Per questo il governo turco, che li arma, è doppiamente colpevole.

Annunci
18/10/2019 · Lascia un commento

Emirati Arabi Uniti, riapre il sito cattolico più antico del Paese

A poco più di 200 chilometri ad Ovest di Abu Dhabi, c’è l’isola di Sir Bani Yas. Ed è lì che sorge il complesso che include una chiesa e un monastero, il più antico sito cattolico degli Emirati Arabi Uniti che prende il nome proprio dall’isola. Dopo vari anni, è stato riaperto al pubblico.

21/06/2019 · Lascia un commento

Siria: “La strage degli innocenti”

Anche se non cadono più granate, per la maggior parte della popolazione il problema è la povertà, un “bomba sociale” di immani dimensioni. Secondo i rapporti delle Nazioni Unite, infatti, il 70% della popolazione siriana vive in estrema povertà.

08/02/2019 · Lascia un commento

Qatar generoso coi profughi, ma per addestrare jihadisti

50 milioni di dollari stanno per giungere dal Qatar sotto forma di aiuti umanitari per i rifugiati nei campi di accoglienza basati in Turchia, Libano e Giordania, e gli sfollati in territorio siriano. Ma attenzione, il pericolo è che il regime di Doha utilizzi la donazione per formare una nuova generazione di jihadisti e militanti della Fratellanza Musulmana.

29/01/2019 · Lascia un commento

Card. Zenari: “Vi racconto la strage degli innocenti”

Un grido d’aiuto continua a levarsi dalla Siria. È soprattutto quello dei bambini. Mutilati, abusati, uccisi, privati dei loro genitori, traumatizzati, i più piccoli sono le prime vittime di un conflitto che dura da sette anni.

04/12/2018 · Lascia un commento

Yemen: 85.000 bambini morti per fame dall’inizio del conflitto

Circa 85.000 i bambini sotto i cinque anni potrebbero essere morti per fame o malattie gravi dall’inizio dell’escalation del conflitto in Yemen. Questa la denuncia di Save the Children, l’Organizzazione internazionale che dal 1919 lotta per salvare la vita dei bambini e garantire loro un futuro.

21/11/2018 · Lascia un commento

Il Papa a Bari: «Amato Medio Oriente, su te sia pace». Tutti i «basta» di Francesco

Il monito del Papa: non si può parlare di pace e riarmarsi. L’auspicio che il Medio Oriente non sia più arco di guerra teso tra i continenti ma arca di pace accogliente per i popoli e le fedi

07/07/2018 · Lascia un commento

Sull’Africa le mani di Erdogan ecco la «strategia ottomana»

(Giulio Albanese) Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan è sempre più convinto che l’Africa possa rappresentare per il suo Paese una straordinaria opportunità per affermare un espansionismo dalle molteplici sfaccettature…, dalla duplice valenza politica e religiosa.

27/06/2018 · Lascia un commento

Yemen, in una tinozza l’orrore nascosto al mondo

Lo Yemen, uno dei paesi più poveri al mondo, sta vivendo una crisi umanitaria-alimentare considerata, attualmente, la peggiore al mondo. E la crisi è tanto grave quanto è colpevole il silenzio che grava su uno dei più barbari conflitti della storia recente.

15/05/2018 · Lascia un commento

Si chiama crimine la guerra contro la Siria

È giunta ormai al suo ottavo anno la guerra imposta ai siriani. L’insurrezione armata scoppiata nel marzo 2011 ha devastato la Siria, uno dei pochi paesi laici e culturalmente avanzati del mondo arabo. Pur con le sue contraddizioni e i suoi limiti in termini di libertà e di democrazia…

14/05/2018 · Lascia un commento

Oggi, Giornata della memoria per il genocidio armeno

“Chiedo alla Turchia perché migliaia di chiese, monasteri, scuole e centri, oggetti culturali e spirituali [armeni] sono tuttora espropriati illegalmente dalle autorità […] e perché la Corte costituzionale non prende nemmeno in esame il ricorso presentato”

24/04/2018 · Lascia un commento

Bombe italiane in Yemen, la denuncia penale delle Ong: «Violata la legge 185»

Secondo le organizzazioni, Rwm Italia e le autorità italiane «sono complici di un attacco aereo dall’esito mortale sferrato nello Yemen dalla coalizione guidata dall’Arabia Saudita»

19/04/2018 · Lascia un commento

SIRIA – Fratel Jihad: “A Mar Musa è ripresa la vita monastica di preghiera e lavoro”

“A Mar Musa la situazione è tranquilla e anche nella Valle dei cristiani, dove sono nato e cresciuto, non ci sono tensioni. Certo, la situazione complessiva del paese è ancora precaria”.

16/04/2018 · Lascia un commento

Guerra (non solo) in Siria e Pacem in Terris/1. Sola ragione è la pace

Assistiamo attoniti a quanto accade in Medio Oriente. Dove la guerra non finisce e minaccia di allargarsi. E dove l’indagine sui presunti attacchi chimici in Siria più che una ricerca di prove è apparsa una ricerca di pretesti per perseguire altri obiettivi.

16/04/2018 · Lascia un commento

Nuovo orrore in Iraq

Molte donne e bambini tra le vittime rinvenute nella regione irachena di Halila. A Mosul una fossa comune con i resti di quaranta cristiani

06/03/2018 · Lascia un commento

Lettera aperta delle Monache siriane: Chiamare le cose con il loro nome, è questo l’inizio della pace

… Ma, appellandoci al buon senso di tutti, anche non credenti : qual è l’alternativa reale che l’Occidente invoca per la Siria? Lo Stato islamico, la sharia? Questo in nome della libertà e la democrazia del popolo siriano? Ma non fateci ridere, anzi, non fateci piangere…

06/03/2018 · Lascia un commento

Arabia Saudita. Colf straniere come schiave: in vendita su Twitter

Le famiglie cedono le domestiche sui social, i Paesi di provenienza protestano. Rias promette un’inchiesta. Intanto una donna è stata nominata vice-ministro del Lavoro

28/02/2018 · Lascia un commento

Patriarca Sako: mondo aiuti i cristiani a tornare nelle loro terre

Negli ultimi quindici anni, le comunità cristiane presenti soprattutto nelle regioni settentrionali dell’Iraq hanno subito una grande sofferenza a causa della feroce persecuzione e delle efferate violenze dei terroristi del sedicente Stato islamico. L’Iraq è un Paese che a causa delle guerre e degli scontri settari è stato devastato sia economicamente che politicamente: se negli anni ’90 i cristiani erano oltre 1 milione, nel 2006 se ne contavano a mala pena 300mila.

04/08/2017 · Lascia un commento

Vicario d’Arabia: la crisi fra Riyadh e Doha mette in fuga i cattolici del Qatar

Mons. Camillo Ballin parla di numerose famiglie cattoliche che hanno lasciato l’emirato nelle ultime settimane. Una “crisi sociale” in atto, che ha portato molte persone (anche cristiane) “a perdere il lavoro”. I timori e le incertezze per il futuro e il rischio di un “Paese bloccato”. I sauditi estendono di 48 ore l’ultimatum per accettare la lista di richieste.

03/07/2017 · Lascia un commento

La crisi nel Golfo. Il Qatar non si arrende ai «vicini»

Lunedì scade l’“ultimatum”. E il ministro degli Esteri, in visita a Roma, ha annunciato che Doha respingerà le «condizioni» di Arabia Saudita, Emirati, Barhein ed Egitto per una soluzione

02/07/2017 · Lascia un commento

Iraq – Giovani volontari musulmani restaurano una chiesa strappata all’Is. Il lento ritorno dei cristiani a Mosul

Un messaggio di pace a tutto il mondo: è quello che vogliono lanciare una cinquantina di giovani musulmani iracheni che hanno cominciato a ripulire e a restaurare, a Mosul est, una chiesa cattolica dedicata alla Madonna in un’area recentemente strappata dai lealisti ai miliziani del cosiddetto Stato islamico (Is).

15/02/2017 · Lascia un commento

Georgette, la cristiana di Mosul nascosta da una famiglia musulmana

Non era in grado di camminare quando l’Isis nel giugno 2014 intimò a tutti i cristiani di andarsene. Così a Telkeif, villaggio ora liberato, una famiglia musulmana l’ha tenuta nascosta per due anni e mezzo, consapevole dei rischi che correva. Una storia che ricorda quelle dei Giusti tra le nazioni durante la Shoah

27/01/2017 · 1 Commento

“Aleppo è libera, le campane tornano a suonare”

Gli abitanti, di ogni religione e appartenenza, festeggiano la consegna delle armi da parte dei ribelli. Le parole di due sacerdoti che si preparano a vivere il primo Natale di pace

23/12/2016 · Lascia un commento

Siria, Aleppo: finita la battaglia, ma non le atrocità

Aleppo est è nelle mani dell’esercito siriano. Un canto di vittoria che impone ai ribelli una resa senza condizioni. Il generale siriano Zaid al-Saleh, a capo del comitato di sicurezza locale, per primo riferisce alla Bbc che i ribelli possono soltanto «arrendersi o morire». Foto di agenzia e video della tv di stato siriana mostrano capannelli di folla in festa ad Aleppo Ovest e improvvisati caroselli di auto.

14/12/2016 · Lascia un commento

Turchia plurale. È ancora possibile

Ci sono molte Turchie in Turchia. Chi si trova da queste parti o prova a leggere le cronache su un Paese oggi crocevia geopolitico fatica a orientarsi. È un paese … Continua a leggere

02/10/2016 · Lascia un commento

Salviamo Aleppo, Sarajevo del Duemila

Festival. Modena in filosofia
Costruire la pace» è il tema della lezione magistrale che Andrea Riccardi, storico ed ex ministro, tiene oggi alle 15 al XVI Festival di Filosofia di Modena; ne diamo qui sopra ampio saggio.

17/09/2016 · 1 Commento

Sulle stragi in Yemen un silenzio letale

Dal marzo dello scorso anno, una coalizione guidata dall’Arabia Saudita bombarda parti dello Yemen per combattere i ribelli sciiiti Houthi, che Riad ritiene manovrati dall’Iran, e per ripristinare militarmente il governo del presidente Abd Rabbo Mansour Hadi, scacciato dalla capitale agli inizi del 2015. Quella che doveva essere una campagna lampo del nuovo re saudita Salman si è trasformata in uno smacco strategico per gli sceicchi arabi e in un incubo per la popolazione, stretta fra bombardamenti…

30/08/2016 · Lascia un commento

Gli Stati Uniti ci riprovano: Al-Nusra cambia nome e la guerra per procura

Il sostegno al Fronte al-Nuṣra, il denaro a ribelli che decapitano bambini, il commercio delle armi: è la nostra guerra in Siria. Una guerra per procura, sempre più sporca. Senza volontà di pace e senza vergogna.

10/08/2016 · Lascia un commento

Olimpiadi: la nuotatrice siriana che ha salvato la vita a 20 profughi

Papa Francesco ha scritto una breve ma intensa lettera al il primo team olimpico formato da 10 atleti rifugiati che, per la prima volta nella storia, partecipa alle Olimpiadi grazie a una iniziativa congiunta del Comitato Olimpico internazionale (Cio) e dell’Onu che manda un forte messaggio di sostegno ai rifugiati in tutto il mondo in un momento in cui guerre e povertà stanno facendo aumentare ogni giorno di più il numero di persone costrette ad abbandonare i propri Paesi.

06/08/2016 · Lascia un commento

Perché la bandiera dello Stato Islamico è nera

Imitare il Profeta, in cui, secondo il Corano si trova “un esempio buono per chi spera in Dio e nell’ultimo giorno” (33,21), e i suoi compagni è il fulcro dell’ideologia salafita che, unita alla tendenza jihadista, ispira il modus operandi dello Stato Islamico. L’adozione della bandiera nera da parte dell’Isis rientra perciò in questo schema.

27/07/2016 · Lascia un commento

Il “j’accuse” di una giornalista saudita

Sono profondamente rammaricata e perciò scrivo queste righe dolorose. Ma questa non è altro che una confessione di quanto abbiamo fatto. Noi abbiamo inquietato l’umanità e turbato la civiltà. Noi abbiamo imbrattato il progresso e la tecnologia. Noi siamo maestri nel distruggere per ricostruire.
Abbiamo vissuto decine di anni di repressione religiosa e dittatura ideologica. Molte generazioni arabe sono cresciute nell’estremismo, sostenuto dalla politica e da fatwe di shaykh la cui funzione principale è salvaguardare l’arretratezza.

27/07/2016 · 1 Commento

Il fronte turco

Le reazioni europee alle ultime vicende turche mettono in luce uno stato di marasma perfino concettuale nella politica dell’ Unione verso il regime di Ankara. Particolare sconcerto suscita il fatto che numerose cancellerie riparino i loro rapporti con il governo Erdogan dietro l’ argomento della sua investitura democratica attraverso il voto popolare. Presa di posizione pericolosa oltre che sospetta.

26/07/2016 · Lascia un commento

Turchia, sotto attacco anche le chiese cristiane

Come in Egitto dopo la destituzione del presidente Morsi, così in Turchia dopo il tentato golpe contro Erdogan. A torto o a ragione, i luoghi cristiani finiscono per essere il capro espiatorio preferito di chi intende sfogare la sua rabbia ad ogni ribaltamento politico.

20/07/2016 · Lascia un commento

Turchia, pugno di ferro di Erdogan, migliaia di arresti, giudici rimossi

La notte più lunga della Turchia si è conclusa con un bagno di sangue nel fallimento del colpo di Stato tentato da una fazione dell’esercito contro il presidente Tayyip Erdogan. … Continua a leggere

17/07/2016 · Lascia un commento

Hierapolis, sorprese dell’altro mondo

Hierapolis è un patrimonio Unesco visitato ogni anno da un milione e mezzo di turisti. A fondarla, tre secoli prima di Cristo, lungo la “strada reale persiana” che collegava Persepoli al Mediterraneo, fu un successore di Alessandro Magno. In età romana imperiale Hierapolis divenne uno dei centri più importanti dell’Asia Minore, ricca di monumenti in marmo e in travertino. Ma nel 1957 ad attirare le attenzioni di Paolo Verzone, torinese esperto in architettura bizantina, fu altro: la misteriosa tomba di san Filippo.

11/05/2016 · Lascia un commento

Tunnel e bunker, guerra sotterranea dei jihadisti

Pensavamo di poter vedere tutto, con un mix invincibile. Ci siamo inventati i droni e i dirigibili da sorveglianza. Abbiamo piazzato in orbita decine di satelliti da osservazione. Mandiamo in pattuglia aerei spia. Ma il grande occhio elettronico è in panne. Gli sfugge tanto. Forse ancora troppo. Jihadisti e guerriglieri hanno imparato a beffarlo e a dissimularsi. Hanno trovato nel sottosuolo un mantello d’invisibilità.

16/04/2016 · Lascia un commento

Profughi, «accordo della vergogna» tra Ue-Turchia.

I leader dei 28 paesi dell’Unione europea hanno trovato un accordo con la Turchia per la gestione dell’arrivo dei migranti. L’accordo prevede che i profughi sulla rotta balcanica, tra cui anche i siriani in fuga da cinque anni di guerra, siano rimandati indietro in Turchia.
Un accordo al ribasso dal punto di vista umanitario e al rialzo degli egoismi europei. Un’operazione di facciata al limite del diritto internazionale, condotta sulla pelle dei rifugiati.

19/03/2016 · 1 Commento

Vendere guerra è vendere stragi

Il martirio delle quattro missionarie della Carità non è altro che un’ulteriore conferma del fatto che la guerra distrugge qualsivoglia rispetto per la vita e la dignità umana e che a farne le spese sono in primo luogo gli innocenti e i costruttori della pace.

11/03/2016 · Lascia un commento

Yemen, uccise 4 suore di Madre Teresa

​Quattro suore Missionarie della Carità, la Congregazione fondata da madre Teresa di Calcutta, sono state trucidate in Yemen da un commando di uomini armati che ha attaccato questa mattina la casa di riposo da loro gestita, nella città portuale di Aden. Lo confermano all’agenzia Fides fonti del Vicariato apostolico dell’Arabia meridionale.

04/03/2016 · Lascia un commento

Le macerie di Aleppo e lo sguardo di Gregorio XX

(Nunzio Galantino) Quanti di voi, in questi ultimi mesi, hanno sentito parlare di Aleppo! Una città bellissima e piena di storia, che ho avuto la possibilità di visitare qualche anno … Continua a leggere

27/02/2016 · Lascia un commento

Il Medio Oriente oltre gli stereotipi.

Il Medio Oriente? Una terra dai confini vaghi ostaggio di oscurantismo e arretratezza, dove è fatale imbattersi nella «mentalità araba» e in cui domina il «pensiero islamico», quando non, addirittura, … Continua a leggere

23/02/2016 · Lascia un commento

Hussar, fratello Shalom. Vivere insieme è possibile

Era un domenicano egiziano di origini ebraiche e formazione culturale francese e proprio per questo si sentì capace di essere – secondo una felice definizione del suo amico cardinale Carlo Maria Martini – un «profeta di riconciliazione e di pace in Israele ». È l’avventura umana, ricca e a un tempo sofferta, di Bruno Hussar (1911-1996) di cui l’8 febbraio sono ricorsi i vent’anni della morte, avvenuta nell’amata Gerusalemme.

13/02/2016 · Lascia un commento

L’Oman neutrale, un «lusso» da tutelare

Il destino dell’Oman, piccolo sultanato spesso assimilato alla Svizzera per la sua tradizionale neutralità, è appeso a un filo. Il Medio Oriente brucia e Muscat trema più che in passato: … Continua a leggere

02/02/2016 · Lascia un commento

I rifugiati cristiani in Turchia sono costretti a «fingersi musulmani»

Secondo il Gatestone Institute per evitare discriminazioni circa 45 mila cristiani fuggiti da Siria e Iraq nascondono la loro identità religiosa. <a href=’http://ads.tempi.it/openx/www/delivery/ck.php?n=ae0b4442&cb={random}’ target=’_blank’><img src=’http://ads.tempi.it/openx/www/delivery/avw.php?zoneid=6&cb={random}&n=ae0b4442&ct0={clickurl}’ border=’0′ alt=” /></a> Circa 45 … Continua a leggere

26/01/2016 · 1 Commento

«Ecco perché il Califfo è da prendere in parola»

Filosofo Philippe-Joseph Salazar: “la sfida che il Califfato pone all’Occidente è di natura culturale prima che militare o poliziesca” Più che di intelligence il difetto è di intelligenza. E di … Continua a leggere

17/01/2016 · Lascia un commento

L’Arabia Saudita sotto un regime fondamentalista e corrotto

Arabia Saudita, perché il gigante è malato. Da quando nel 1938 il pozzo Dammam numero 7 cominciò a pompare petrolio, l’Arabia dominata dalla famiglia Saud si trovò a possedere la più grande riserva … Continua a leggere

11/01/2016 · Lascia un commento

L’Arabia Saudita: “un Isis che ce l’ha fatta”?

Ecco perché l’Arabia Saudita non è un Isis che ce l’ha fatta. C’è la stessa ideologia alla base, ma la ragion d’essere dello Stato Islamico è il rifacimento del mondo … Continua a leggere

07/01/2016 · 1 Commento

L’Arabia Saudita rompe le relazioni diplomatiche con l’Iran.

(RV – servizio di Michele Raviart, 04/01/2016) Continua a salire la tensione tra Arabia Saudita e Iran. Riad ha annunciato la rottura delle relazioni diplomatiche con Teheran. La decisione è … Continua a leggere

04/01/2016 · Lascia un commento

La nuova “guerra dell’oppio”, tra ISIS e taleban

Al-Baghdadi ruba l’eroina dei taleban. Le fotografie sono state diffuse via Twitter in autunno. Mostrano decine di giovani reclute a volto coperto mentre si allenano «nell’arte della guerra». Le scritte … Continua a leggere

04/01/2016 · Lascia un commento

L’incubo di un Daesh alla porte d’Europa

Balcani, il sogno malato di un «Califfato». «Non ho mai visto così tante moschee, tutte nuove e anche molto belle». L’espressione di sorpresa di un profugo yemenita, abituato ai minareti … Continua a leggere

02/01/2016 · Lascia un commento

  • 328.698 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 735 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Annunci

Categorie